DietePrimo Piano

Dieta in estate: i consigli per sopravvivere a cene, aperitivi e feste

I consigli per mantenersi in forma anche durante il periodo estivo

Con il via all’estate i buoni propositi per la linea vengono messi un po’ da parte. Aperitivi, cene, occasioni speciali a cui è difficile dire di no: il rischio è quello di vanificare tutti gli sforzi compiuti per rimettersi in forma e di aver necessità di tornare a dieta in autunno. Ecco, dunque, come godersi i piaceri estivi rimanendo in forma: tutti i consigli e i trucchetti.

Rimanere in forma in estate tra aperitivi, cene e occasioni di festa

L’estate è la stagione del caldo, dei piatti freddi e delle cene leggere: premesse che fanno apparire più semplice seguire una dieta sana ed equilibrata per rimanere in forma. Eppure a queste premesse si aggiungono i molti pasti fuori casa tra aperitivi, cene e ricorrenze di ogni tipo. Assumere troppe calorie e sgarrare è molto semplice e i rischi per la linea e la salute sono dietro l’angolo. Ma come fare? La prima delle tentazioni a cui si cede spesso è proprio l’aperitivo, che diventa un surplus rispetto al classico spuntino pomeridiano. Il consiglio è quello di non dedicarsi questo momento più di una volta alla settimana. Per quanto riguarda il contenuto, invece, è preferibile optare per una bevanda leggera, come un frullato o una centrifuga. E se non si può rinunciare alle bollicine, meglio scegliere un prosecco, evitando cocktail ricchi di zuccheri. Per il piatto, invece, è meglio evitare la frutta secca salata e prediligere la frutta fresca o le insalate a chicco (insalata di riso o di farro).

Idratazione e regolarità: i consigli per la dieta perfetta

Ma l’aperitivo non è l’unico fattore che rischia di mandare in fumo la dieta in estate. Altre cattive abitudini alimentari, infatti, rischiano di rendere vani tutti gli sforzi. Non bisogna, ad esempio, dimenticarsi di mantenere il corpo idratato, assumendo almeno 2 litri di acqua al giorno. Anche la regolarità degli altri pasti della giornata è molto importante: saltare un pasto, come la merenda o la colazione, infatti, porta ad essere più affamati per i pasti principali. L’ultimo consiglio, inoltre, è quello di accompagnare ogni eccesso ad una lunga passeggiata.

LEGGI ANCHE: Dieta sbagliata: i segnali che ci fanno capire che qualcosa non va

Back to top button
Privacy