Come le starPrimo PianoSalute

Giornata Mondiale della vitiligine: le domande più frequenti

i consigli make up di Winnie Harlow

La vitiligine esiste da sempre eppure solo negli ultimi anni è venuta sempre più allo scoperto. Complici artisti di fama internazionale, questa malattia della pelle ha conquistato maggiore interesse di recente. Winnie Harlow, Kasia Smutniak sono solo alcuni dei nomi che hanno portato avanti la rivoluzione del beauty. E proprio in occasione della Giornata Mondiale della vitiligine vediamo insieme di cosa si tratta, tra verità e falsi miti, passando per i consigli di make up forniti dalla Harlow.

Giornata Mondiale della vitiligine tra falsi miti e verità

Come ogni anno, il 25 giugno i riflettori si accendono su questa malattia dermatologica. La Giornata Mondiale della vitiligine, dunque, diventa l’occasione perfetta per fare un focus su questa patologia della pelle. Si tratta di un disordine della pigmentazione che può essere acquisito e cronico. Si manifesta con la presenza di chiazze bianche, che in genere aumentano di dimensioni col passare del tempo. Queste chiazze corrispondono ad una perdita di funzionalità dei melanociti. Al momento i ricercatori avanzano ancora ipotesi sulle cause che incidono sul manifestarsi di questa malattia, che colpisce circa 1 persona su 7 in Italia. Sebbene sia innocua dal punto di vista fisico, la vitiligine può avere un impatto psicologico non trascurabile nei pazienti. L’apertura sul tema da parte di artisti ha aiutato a sensibilizzare e informare. Al momento non esiste una cura specifica, ma, contro ogni aspettativa, il sole rappresenta un alleato prezioso. Esporsi al sole, indossando una protezione solare 50+, stimola i melanociti e aiuta la pelle nel processo di ripigmentazione.

I consigli di make up di Winnie Harlow

Star del calibro di Winnie Harlow hanno aperto la porta al processo di accettazione della vitiligine. Proprio la modella di fama internazionale ha condiviso i proprio consigli di bellezza tramite il canale YouTube di Vogue. Per prima cosa parte con una maschera viso esfoliante a base di argilla e miele da eseguire due volte al mese. Prosegue con uno strato di crema viso antirughe e idratante, per poi passare a delineare le sopracciglia con l’aiuto di una matita marrone. Con un correttore ne delinea la forma e con il fondotinta rende omogenea la zona delle palpebre per evitare che il trucco risulti asimmetrico alla fine. Applica, invece, un fondotinta di colore diverso sul resto della pelle evitando le chiazze bianche, che preferisce valorizzare al naturale. Prosegue applicando sulle palpebre degli ombretti sui toni del marrone, da sfumare con un pennello da sfumatura. Per completare lo sguardo utilizza del mascara. In seguito si dedica al contouring degli zigomi, su cui applica un illuminante. Per quanto riguarda la bocca, invece, termina definendo il contorno con una matita e riempiendo l’interno con un rossetto.

LEGGI ANCHE: Vaccini, “Abdala efficace al 92%”, in Italia i pediatri d’accordo a vaccinare gli over 12

Back to top button
Privacy