Fatti in casaPrimo Piano

Scrub al cacao: ricetta fai da te per preparare il corpo all’abbronzatura

La ricetta fai da te per una pelle perfetta

Con l’arrivo ufficiale dell’estate e con l’avvento delle giornate calde l’abbronzatura è un must che si trova già dietro l’angolo. Oltre a preservare la pelle, evitando ustioni selvagge ed esposizioni al sole poco attente, è anche necessario preparare la cute. Il modo migliore? Uno scrub al cacao da preparare in casa con una ricetta fai da te: ecco come realizzarla in modo semplice.

Scrub al cacao prima dell’abbronzatura: quante volte ripeterlo e a cosa serve

Preparare uno scrub al cacao è essenziale per una pelle pronta all’abbronzatura. Ripetendo questo rituale di bellezza per qualche volta alla settimana, infatti, si permette alla pelle di sviluppare un colorito sano, mantenendosi liscia, tonica ed elastica. In questo modo, inoltre, ci si assicura un’abbronzatura duratura, senza spellature e macchie. Ovviamente bisogna accompagnare il tutto con l’uso della crema solare protettiva e della crema doposole idratante.

La ricetta fai da te da preparare in pochi minuti

Lo scrub al cacao è un vero e proprio toccasana per la pelle. Il cacao amaro in polvere, infatti, è ricco di polifenoli, preziose sostanze antiossidanti. Il cacao, dunque, rinvigorisce la pelle, la rende tonica, morbida e luminosa. Essenziale è anche l’uso del sale grosso, che dona un effetto drenante e modellante alla cute. L’olio di mandorle, invece, ha un’azione nutriente ed elasticizzante, mentre l’olio di rosmarino ha proprietà depuratrici. Per preparare lo scrub è sufficiente mescolare 4 cucchiai di cacao in polvere, 4 cucchiai di sale grosso, 6 cucchiai di olio di mandorle e 12 gocce di olio essenziale di rosmarino. Una volta preparato lo scrub è possibile utilizzarlo applicandolo sotto la doccia e massaggiandolo con cura in tutto il corpo. Dopo averlo lasciato agire per qualche minuto è possibile risciacquare con l’acqua fresca. Il trattamento può essere ripetuto anche 2-3 volte alla settimana.

LEGGI ANCHE: 21 giugno, Giornata Mondiale sulla Sla: come riconoscere la malattia

Back to top button
Privacy