Pollice verdePrimo Piano

I consigli per un prato verde da far invidia

Tutti i consigli per ottenere un prato verde all'inglese

Il prato verde richiama tutti quei prati all’inglese, sempre rigogliosi. Si tratta dell’elemento chiave che rende i giardini dei luoghi ideali. Che si viva al mare o in montagna, se si ha la fortuna di avere un giardino, è importante prendersene cura e renderlo un luogo idilliaco. Nel fare ciò, però, bisogna conoscere alcuni trucchetti per evitare che l’erba secchi e diventi gialla e che si formino dei “buchi” in cui non ne cresca proprio. Ecco, dunque, alcuni semplici consigli per riuscire ad ottenere un risultato perfetto.

I consigli per un prato verde all’inglese: la scelta dei semi e la semina

Il prato verde richiede molte cure e attenzioni per poter essere sempre rigoglioso e mantenere quel suo colore vivace. Ciò non vuol dire che per avere un bel giardino bisogna essere dei giardinieri professionisti, ma soltanto che bisogna prestare la giusta attenzione. La prima cosa da fare è scegliere i semi giusti in base alle condizioni climatiche: esistono semi adatti alle temperature più rigide e a quelle più calde. Una volta scelti i semi, sempre in base alle caratteristiche climatiche si dovrà scegliere il periodo della semina. Se si vive in un luogo caldo, allora il momento ideale è la primavera, se si vive in luoghi a temperature più rigide, allora è l’autunno.

Irrigazione e consigli pratici per far crescere l’erba

A questo punto bisogna preparare il terreno, pulendolo da erbacce, rastrellandolo e aggiungendo il compost. Dopo aver livellato il terreno, dunque, si procede alla semina cercando di distribuire i semi in modo uniforme. Per quanto riguarda l’irrigazione, nei primi giorni dalla semina, ci si deve assicurare che il terreno riceva molta acqua, innaffiandolo anche più volte al giorno in modo uniforme. Se si affronta un periodo ricco di piogge naturali, invece, si possono ridurre le irrigazioni giornaliere. Dopo circa 8-15 giorni, il prato verde comincerà ad apparire folto. Il taglio dell’erba, infine, è dettato dalla velocità con cui ricresce, ma soprattutto nelle fasi iniziali i tagli numerosi rinforzano il prato.

LEGGI ANCHE: Caschetto biondo must della prossima estate: brillante come Paris Hilton

Back to top button
Privacy