Giornata mondiale del sorriso: i benefici di non tenere il broncio

Il 2 ottobre si celebra la giornata mondiale del sorriso insieme alla più famosa giornata mondiale dedicata ai nonni e agli anziani. Celebrare la risata è molto importante, soprattutto in un anno come il 2020 che ha messo a dura prova la capacità di molti di sorridere. Ecco alcuni motivi per cui sorridere fa bene al cuore e alla salute.

Giornata mondiale del sorriso: perché è così importante

Spesso si ripete che sorridere fa bene alla salute del corpo e della mente, ed è importante ripeterselo spesso, perché è proprio vero. Così nella giornata mondiale del sorriso, che ogni anno si celebra il primo venerdì del mese di ottobre, vogliamo ricordare quali sono i benefici di un sorriso.

Secondo una serie di studi scientifici, infatti, sorridere avrebbe sul fisico lo stesso impatto di una sessione di palestra o di attività fisica.

Tutti i benefici per cui dobbiamo sorridere

Per prima cosa bisogna dire che sorridere fa rilassare il corpo. Dal momento in cui si inizia a ridere, infatti, la respirazione e il cuore accelerano i loro ritmi, mentre la tensione arteriosa si abbassa e poco a poco i muscoli si rilassano. Aumentando gli scambi polmonari, abbassa la quantità di grassi presenti nel sangue, agendo in modo benefico anche sul colesterolo.

Secondo alcuni studi, inoltre, il sorriso è una pratica utile anche per purificare le vie respiratorie e per combattere la stitichezza. Già questi sono ottimi motivi per festeggiare la giornata mondiale del sorriso, ma dobbiamo anche parlare dei benefici per la mente.

Ridere, infatti, è un’azione in grado di ridurre di molto gli effetti nocivi dello stress, aiutando l’organismo ad allentare la pressione. Affrontare le esperienze con un sorriso, inoltre, è il primo passo per allontanare ansia, depressione, insonnia, e disturbi del sonno.

LEGGI ANCHE: Capelli secchi, con il prezzemolo si crea un rimedio infallibile

Commenti

commenti