Zucca, proprietà e benefici per la salute e la beauty routine

La zucca è spesso definita come la regina dell’autunno. La si può cucinare in moltissime varianti, ha un gusto inimitabile e può essere utilizzata in più contesti. Oltre a poter essere l’ingrediente base di gustose ricette, però, è ricca di proprietà benefiche importanti per il nostro organismo: ecco tutti i vantaggi da sfruttare al meglio.

Zucca, tutti i buoni motivi per portarla a tavola

Oltre ad essere un ingrediente molto gustoso per la preparazione di ricette dolci e salate, la zucca si presenta come un elisir di lunga vita, ricco di molte proprietà benefiche. Quando è di stagione, dunque, è meglio approfittarne per poter sfruttare tutti i suoi benefici.

Essendo ricca di grassi buoni, come l’Omega 4, la zucca è un’alleata preziosa per la riduzione del colesterolo, l’abbassamento della pressione sanguigna e la prevenzione delle malattie cardiovascolari. 

Un’altra importante proprietà riguarda il buon funzionamento dell’intestino. Grazie all’alto contenuto di fibre, infatti, favorisce i movimenti intestinali e riequilibra la flora intestinale. Ottima, dunque, in caso di stitichezza, colite, e problemi simili.

Addio a ritenzione idrica, insonnia e pelle secca

Ma la zucca ha molte altre proprietà benefiche degne di nota. Dal momento che è ricca di triptofano, un amminoacido coinvolto nella produzione dell’ormone della felicità, aiuta a contrastare la fame nervosa, l’insonnia e la depressione.

L’alto contenuto di potassio e acqua, invece, la rende perfetta contro la ritenzione idrica. Oltre che in cucina, inoltre, potete utilizzarla anche nel campo della bellezza, usando la polpa per ottenere delle maschere utilissime per rimpolpare e idratare. Molto consigliato il suo utilizzo per i capelli fragili, la pelle secca e le unghie deboli.

Anche i semi sono molto utili: una volta essiccati possono rappresentare una merenda scaccia-fame ricca di buone proprietà. Tritati, invece, si possono usare per un scrub per la pelle.

LEGGI ANCHE: Difese immunitarie, come aumentarle in quattro mosse

Commenti

commenti