Siete a dieta ma volete bere? Ecco la lista dei drink dietetici

Quando si comincia a seguire una dieta, tra le indicazioni principali si trova quella di eliminare gli alcolici. In realtà, però, con moderazione è concesso uno strappo alla regola ed è possibile consumare una bevanda o un cocktail di tanto in tanto. Non tutti, però, sono uguali e se alcuni sono nemici della linea, altri sono, invece, dei drink dietetici perfetti per rimanere in linea: curiosi di scoprire di quali si tratta?

Bere in dieta (ma con moderazione) si può: ecco come

A meno che non presentiate particolari condizioni di salute, anche il dietologo vi concederà di tanto in tanto un cocktail o un drink dissetante. Che siano alcoliche o meno, però, va specificato che alcune bevande sono più o meno adatte ad essere inserite in una dieta.

Per prima cosa, dunque, bisogna distinguere tra i drink dietetici, a basso contenuto di calorie, e cocktail che, invece, sono nemici della linea.

Drink dietetici e bevande da evitare

Tra gli alcolici che meno fanno ingrassare si collocano la vodka, il gin tonic, la birra e il vino. Se non volete esagerare con le calorie, allora potrete bere un Martini cocktail, molto forte ma contiene solo 160 calorie.

Per non sbagliare mai, soprattutto durante una cena o un party, potete bere un buon bicchiere di vino, sia rosso che bianco o prosecco. Oltre a contenere poche calorie (100/150 a calice) il vino ha importanti proprietà antiossidanti.

Anche la birra può considerarsi dietetica con sole 80 calorie a bicchiere, mentre con la vodka si scende addirittura a 65 calorie.

Tra i drink dietetici, invece, non rientrano sicuramente quelli ricchi di zuccheri, come il margarita (700 calorie per cocktail), o la famosa pina colada che presenta 90 g di carboidrati e oltre 600 calorie. Anche il Mojito va evitato, così come quei cocktail ricchi di panna, zuccheri o aggiunte che ne aumentano l’apporto calorico.

LEGGI ANCHE: Candida, sintomi nell’uomo e nella donna: come riconoscerli

Commenti

commenti