Miele falso dalla Cina: costa meno ma non lo fanno le api

In giro nei supermercati o presso alcuni rivenditori potreste imbattervi in un tipo di miele apparentemente economico. Si tratta in realtà di un falso, prodotto in Cina, che ha suscitato l’allarme di alcune associazioni, come la Cia Agrigoltori Italiani, che hanno denunciato apertamente la questione. Ecco tutti i dettagli.

Il miele non prodotto dalle api spopola al supermercato

Quando si pensa al miele è normale associarlo all’idea di alveari e api che svolazzano di fiore in fiore. Il miele di cui parliamo oggi, però, non ha nulla a che fare con le api, e viene prodotto in un modo alternativo in Cina. 

Così questo falso prodotto si è inserito nel commercio, presentando un prezzo molto competitivo, di circa 3 euro in meno rispetto ai prodotti made in Italy. A denunciare la questione alcune associazioni, come la Cia Agricoltori italiani, che in una nota fa presente come ciò “ha pesanti ricadute non solo sulla filiera ma su tutta l’agricoltura italiana, che dipende al 70% dalle api nella loro funzione di impollinatori“.

Questo falso miele, inoltre, è difficile da riconoscere coi classici controlli alle frontiere, e rischia di indebolire il mercato e la produzione artigianale.

Da cosa è composto il “falso” made in China

Ma se non è prodotto dalle api, come è fatto questo miele? A quanto pare i Cinesi avrebbero risposto al calo di produzione, che riguarda tutto il mondo, creando un prodotto in laboratori.

Il miele, dunque, è prodotto con l’aggiunta di zuccheri, e il processo portato avanti dall’uomo, non è conforme alle regole dettate in materia da parte dell’Unione Europea. Alla vista, però, il miele made in China è del tutto identico, e per chi non è esperto, anche al momento dell’assaggio è difficile notare le differenza.

LEGGI ANCHE: Allenamento Ar7: lo schema per avere un fisico come James Momoa

Commenti

commenti