Chat Sofa, William e Kate usano questo metodo educativo: cos’è

Kate Middleton e il principe William hanno molto a cuore l’educazione dei tre figli, George, Charlotte e Louis. Per svolgere al meglio il loro difficile compito di genitori, però, i duchi di Cambridge si sono allontanati dai metodi educativi tipici della Famiglia Reale e si sono affidati al cosiddetto Chat Sofa. Ma di cosa si tratta? Ecco di cosa si parla e come funziona.

L’educazione dei figli di Kate e William: lontano dal metodo della Famiglia Reale

L’educazione impartita all’interno della Famiglia Reale è sempre stata una questione di Stato. Si pensi al fatto che il principe Filippo fu educato in un collegio molto severo in Scozia, dove anni dopo fu inviato anche il principe Carlo.

Soprattutto quando si parla di eredi al trono il discorso diventa più delicato e non sono ammessi errori. Con ogni probabilità, però, Kate Middleton e il principe William sono i primi ad aver scelto in modo autonomo il percorso educativo per i propri figli. Già Carlo prima di loro aveva mostrato la volontà di allontanarsi da una disciplina troppo rigida, ma i Cambridge hanno stravolto l’etichetta adottando il Chat Sofa: ecco di cosa si tratta.

Cosa è il Chat Sofa e come funziona

Il metodo Chat Sofa scelto da Kate Middleton e il principe William, è abbastanza anticonvenzionale ma anche molto moderno. Questa tecnica educativa, infatti, evita quasi del tutto le punizioni e vieta di sgridare i figli.

Quando i bambini sbagliano vengono fatti sedere sul divano dove parlano delle conseguenze delle loro azioni insieme ai loro genitori. La famiglia unita, dunque, riflette sulle conseguenze. In questo il Chat Sofa si configura come un metodo in grado di rendere i bambini più responsabili e consapevoli delle loro azioni. I duchi di Cambridge ne sono entusiasti e continueranno ad usarlo.

LEGGI ANCHE: Mascherina, quale indossare con il caldo? I consigli dell’esperto

Commenti

commenti