Metodo Tabata, il metodo che ha regalato a Noemi un nuovo fisico

La cantante Noemi ha subito un drastico cambiamento fisico, grazie al metodo Tabata. Ma di cosa si tratta? Di certo in poche ore è diventato virale e tutti vogliono sapere in cosa consiste e come si porta avanti. I risultati sull’amata cantante sono veramente stupefacenti e in molti vogliono copiare questo stile di vita. Ecco come funziona.

Noemi dimagrita e in forma: tutto merito del metodo Tabata

La cantante Noemi ha pubblicato pochi giorni fa una foto in costume, dove per la prima volta mostra la sua nuova forma fisica. La donna, infatti, ha ottenuto un fisico asciutto perdendo molti chili e mostrandosi completamente diversa.

Il merito di questo drastico cambiamento sarebbe da attribuire al metodo Tabata. Non si tratta di una “dieta miracolosa” che promette di perdere chili in pochissimo tempo, ma di una pratica di fitness da portare avanti con costanza. Di certo i risultati invogliano a mettersi al lavoro: ecco come.

Come funziona e di cosa si tratta

Il metodo Tabata è la prova che quasi sempre le diete lampo sono fallimentari e l’effetto yo-yo è dietro l’angolo. Solo la costanza e una sana alimentazione possono regalare effetti a lungo termine. Lo sa bene Noemi, che in questi mesi di è sottoposta a questo allenamento intenso, ma non adatto a tutti.

Questo metodo è stato ideato negli anni Novanta dallo scienziato giapponese Izumi Tabata, e consiste in un allenamento che prevede un lavoro intermittente ad alta intensità. Era anche noto con il nome di Guerriglia cardio: il corpo lavora per 20 secondi e poi riposa per i successivi 10. 

Così si alterna sforzo e riposo e il corpo brucia i grassi più velocemente. Ma essendo un allenamento intenso il metodo Tabata non può essere seguito da tutti: è sconsigliato per chi ha problemi cardiaci o è fuori allenamento da troppo tempo.

LEGGI ANCHE: Mangia una polpetta di polpo: operata d’urgenza. Dentro c’era un…

Commenti

commenti