Dieta della bresaola: come perdere una taglia in 14 giorni

Durante il lock down migliaia di italiani hanno messo su qualche chilo di troppo, che adesso sperano di disperdere in poco tempo. Se anche voi non vi sentite pronti per la prova costume e cercate un metodo veloce per smaltire i chili in eccesso, allora è da provare la dieta della bresaola, che promette ottimi risultati in due settimane. Vediamo insieme come funziona.

Dieta della bresaola: via ai chili in eccesso in 2 settimane

100 g di bresaola contengono soltanto 150 calorie. Sarà per questo che ha iniziato a spopolare la dieta della bresaola, un regime alimentare ipocalorico, che promette di far smaltire in tempi brevissimi i chili in più.

Ma chi può farla? Questo salume va bene per chiunque, ma essendo ricco di sale, alcuni devono prestare attenzione. Questa dieta, infatti, non è indicata per chi soffre di pressione alta, è in gravidanza o ha disturbi di vario genere (è sempre il caso di chiedere parere al medico prima di iniziare).

Come funziona? Tutti i consigli

Ma come funziona la dieta della bresaola affinché sia efficace in 2 settimane? La prima cosa da evitare è di aggiungere altre proteine dell’alimentazione.

Ideale per chi pratica attività sportiva, la bresaola è ottima se abbinata alle fibre contenute nelle verdure. Per un effetto detox perfetto, va associata agli asparagi. In questo modo risveglierete il metabolismo e l’intestino pigro.

colazione potete mangiare un frutto, uno yogurt magro o dei biscotti integrali da associare ad una tazza di tè verde. pranzo, invece, bisogna assumere dei carboidrati, come un piatto di pasta condito in modo semplice. A cena un piatto di bresaola con verdura condita con limone.

Anche durante la dieta della bresaola, inoltre, dovete ricordare di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, evitando di consumare alcolici e bevande che contengono zuccheri.

LEGGI ANCHE: Ricetta torta di mele come quella delle nonne: pronta in pochi minuti

Commenti

commenti