Ha un forte mal di testa e poi muore a 24 anni: tragedia in Puglia

Si può morire per un mal di testa? No, ma può essere il sintomo di qualcosa che non va, come nel caso del 24enne stroncato senza nessun preavviso in Puglia.

“Ho mal di testa…” poi la morte improvvisa

24 anni e una vita da vivere stroncata da un apparente mal di testa, che si è rivelato fatale. Il fatto è accaduto qualche giorno fa a Manduria, in Puglia, in provincia di Taranto. Il ragazzo stava trascorrendo un sabato sera tranquillo, seduto sul divano insieme alla fidanzata e alla madre.

Disteso a guardare la tv, ad un certo punto avrebbe avvertito forti fitte, lamentando di avere un tremendo mal di testa. Nessuno poteva immaginare che da lì a poco si sarebbe spento sotto gli occhi increduli dei suoi famigliari.

Ad un certo punto il ventiquattrenne si è accasciato a terra perdendo i sensi. La madre e la fidanzata, secondo il racconto riportato da La Voce di Manduria, non si sarebbero subito rese conto di ciò che si stava verificando, e hanno chiamato il 118.

Il tentativo di salvataggio da parte del 118

Fin da subito le donne hanno chiamato i soccorsi, non riuscendo a capire cosa stesse accadendo. Quando il 118 si è recato sul posto sono iniziate le procedure di rianimazione, ma invano. Il giovane ragazzo era morto, sotto gli occhi increduli della madre e della fidanzata. Secondo il medico del 118 che ha apposto la firma sul certificato di morte, la causa sarebbe stata una emorragia cerebrale massiva.

Il mal di testa così acuto, dunque, è stato un sintomo, ma molto difficile da interpretare. Casi come questo, infatti, sono molto rari soprattutto per una ragazzo di età così giovane. Per emorragia celebrale, infatti, si intende una sindrome neurologica legata alla rottura di un vaso, che causa una perdita di sangue all’interno del cranio.

LEGGI ANCHE: Forte dolore al ventre, i medici trovano un pesce incastrato nel…

Commenti

commenti