Trenette alla sanremese: il primo piatto della città del Festival

I cittadini liguri non si stancheranno mai di ripeterlo: Sanremo non è solo la città dei fiori e del Festival della canzone italiana. Anche la buona cucina trova terreno fertile per dare vita a piatti molto gustosi ma anche veloci da realizzare. Tra i primi vale la pena assaggiare le trenette alla sanremese. Il costo è basso e bastano 30 minuti (20 per la preparazione e 10 per la cottura) per completare l’opera.

Ingredienti:

  • 300 g di pasta
  • 200 g di pomodoro
  • 3 acciughe sotto sale
  • 100 g di tonno
  • 60 g di olive
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 peperoncino
  • 8 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

Lavare le acciughe, togliere la testa e la lisca centrale, tagliarle a pezzetti e frullarle insieme all’aglio precedentemente sbucciato e spezzettato. Prima di frullare versare l’olio a filo, poi piano piano unire anche il peperoncino spezzettato. Scottare i pomodori in acqua bollente, togliere sia la buccia che i semi e tagliare a dadini la polpa così ottenuta. Scolare il tonno avendo cura di eliminare la maggior parte dell’olio, poi metterlo in un recipiente sufficientemente capiente avendo cura di spezzettarlo accuratamente.

Aggiungere i pomodori, le olive a filetti ed un pizzico di sale. Mescolare con cura. A questo punto la maggior parte del lavoro potrà dirsi conclusa. Cuocere la pasta, scolarla al dente e cominciare a condirla con la salsa alle acciughe. In seguito unire il composto di pomodoro, tonno e olive, cospargere la pasta con il prezzemolo (solo dopo averlo lavato e tritato finemente), infine servire in tavola.

Quando anche il dessert è in stile sanremese

Il pasto può concludersi con la torta de ciavai, un dolce gustoso (e purtroppo calorico) a base di curaçao, zabaione e panna montata.

Ingredienti

  • 1 base di pan di spagna (formato da 6 uova)
  • 100 g di amaretti
  • q. b. lingue di gatto (25-30 dovrebbero bastare
  • 3 tuorli d’uovo
  • 300 g panna montata
  • 60 g di zucchero
  • 80 ml di rhum
  • 80 ml di marsala
  • 80 ml di curaçao

Preparare il pan di spagna (o acquistarlo già fatto), tagliarlo a metà nel verso orizzontale e bagnare la parte inferiore con il curaçao. Spalmare la panna montata. Nel frattempo preparare lo zabaione montando i tuorli con zucchero e marsala per poi distribuirlo sulla panna. Sbriciolare gli amaretti bagnati nel rum, aggiungere sopra un altro strato di zabaione e poi un altro di panna. Inzuppare l’altra fetta di pan di spagna con il curaçao e metterla in cima, facendo combaciare gli angoli. Decorare con un ulteriore strato di panna, mentre sul lato aggiungere le lingue di gatto: conservarla in frigorifero e servire dopo almeno un’ora.

Photo credits Facebook

Commenti

commenti