Insonnia, qual è l’ingrediente naturale più efficace delle tisane

Contro l’insonnia esiste un ingrediente naturale che funziona davvero e che ovviamente è privo di effetti collaterali. Gli esperti sono pronti a giurare che la sua efficacia è superiore a quella della camomilla o delle classiche tisane rilassanti. A collezionare una tale attestazione di stima e di fiducia è l’aceto di mele, solitamente presente nella maggior parte delle cucine italiane. Oltre ad essere un condimento e un ottimo ingrediente per le pulizie domestiche, l’aceto di mele regalerebbe quindi un sonno ristoratore. Merito delle sue preziose proprietà, le quali lo rendono ottimo anche contro il fastidioso mal di gola. Per godersi una bella dormita e lanciarsi prepotentemente nelle braccia di Morfeo (l’alimentazione ha sempre un ruolo importante in questo ambito), a quanto pare è sufficiente prendere un bicchiere e mischiarvi aceto di mele, miele e pochissima acqua (solo per diluire un po’ il composto). Se i primi cucchiai non funzionano si può procedere con un’altra dose.

A spendere giudizi positivi nei confronti di questo rimedio fai-da-te sono stati i ricercatori dell’Arizona State University. Gli studiosi hanno preso in esame proprio l’aceto di mele, testandolo su 11 volontari. Ciò che è emerso farà piacere ai sonnambuli: due cucchiai del rimedio appena descritto hanno avuto effetti positivi sia sul sonno che sulla salute in generale. I volontari, oltre a dormire meglio, hanno migliorato sia i livelli di glucosio nel sangue che il colesterolo. Se a questo si aggiunge che contrasta anche la cellulite e favorisce lo smaltimento dei grassi in eccesso (aiutando così il dimagrimento), è facile comprendere quanto l’aceto di mele sia un ingrediente da non far mai mancare nella propria dispensa.

Dormire in 2 minuti col metodo dei Marines

Soffrire di insonnia potrebbe essere un lontano ricordo, basta imparare il metodo dei Marines per addormentarsi in 2 minuti e solamente 5 semplici passaggi. Prima di tutto bisogna sdraiarsi a letto sulla schiena rilassando ogni muscolo del viso. Qualora ci si accorgesse di essere accigliati, meglio concentrarsi per rilassare anche la zona al centro della fronte. Il peso non deve mai ricadere sugli occhi. Il secondo passo è quello di rilassare il più possibile le spalle. Il consiglio è quello di lasciarle cadere verso il materasso, il che eliminerà ogni tensione anche dal collo. Stesso discorso per le braccia, le mani e le dita.

A questo punto si è pronti per il terzo passaggio, ovvero espirare fuori l’aria e rilassare il petto per poi inspirare e riempire nuovamente i polmoni. Il quarto passo è simile al secondo: vanno rilassate le gambe partendo dalle cosce per poi arrivare ai polpacci, alle caviglie e ai piedi. Il quinto e ultimo passo arriva quando il corpo dovrebbe essere del tutto rilassato, privo di qualsiasi tensione. Può essere utile anche ripetersi per 10 secondi il mantra “Non pensare, non pensare, non pensare”. Oltre ad addormentarsi, si elimineranno le tensioni del corpo zona dopo zona per un beneficio profondo a 360 gradi

Photo credits Pinterest

Commenti

commenti

!-- Composite Start -->
Loading...