Geloni a mani e piedi: rimedi naturali e come prevenirli

I geloni sono una delle controindicazioni più fastidiose del freddo e dell’inverno. Nella pratica, i geloni sono semplicemente dei rigonfiamenti della pelle che si verificano nella maggior parte dei casi sulle estremità del corpo umano. Mani e piedi, quindi, sono in pericolo. A rischio anche orecchie e naso. Il problema compare con l’arrivo delle basse temperature e tende a scomparire nel giro di pochi giorni o settimane (solo nei casi più gravi è necessario andare dal medico o al pronto soccorso), tuttavia il fastidio si fa sentire eccome: il primo sintomo a comparire è una sensazione di prurito e bruciore nelle zone colpite. Basti pensare che il dolore è paragonabile a una serie di punture di spillo sulla zona interessata.

Il colore della pelle (che naturalmente tende a seccarsi con il freddo) va dal rosso al bianco e al blu scuro. Quando la situazione diventa grave si può arrivare addirittura a difficoltà nel camminare o nel muoversi poiché articolazioni e muscoli diventano più rigidi. Se la pelle dei geloni si rompe possono crearsi anche vesciche, piaghe, lesioni o infezioni.

Geloni: i rimedi naturali

Oltre a medici e medicine esistono anche dei validi rimedi naturali pronto ad alleviare il dolore provocato dai geloni. L’apporto di calore potrebbe rappresentare la prima strategia vincente: massaggi circolari periodici sulle zone interessate migliorano la circolazione del sangue e garantiscono così un benessere prolungato. Utile anche sollevare piedi e mani, magari facendosi aiutare da un cuscino, sempre per facilitare permette la circolazione sanguigna.

Anche il cibo può dare il proprio contributo: aglio e cipolla hanno proprietà antinfiammatorie e antisettiche. Ecco perché strofinarli sulla parte interessata contribuirà a migliorare la circolazione del sangue, a ridurre prurito e gonfiore ma anche a diminuire il dolore. Ovviamente non bisogna usare questi rimedi in caso di ferite aperte o sulle screpolature: il risultato sarebbe soltanto quello di peggiorare la situazione.

Consigli per prevenire il problema

Durante i mesi più freddi dell’anno è necessario evitare di esporsi troppo agli agenti atmosferici. Meglio ancora se si riescono a coprire le estremità con tessuti e indumenti adatti: un cappello per proteggere le orecchie, dei calzettoni o dei guanti per il bene di mani e piedi e così via. Infine, attenzione anche a fumo e alcool. Sia le sigarette che le bevande alcoliche potrebbero amplificare le conseguenze negative portate dal freddo, complicando una situazione che al contrario potrebbe risolversi nel giro di poco tempo.

Photo credits Facebook

Commenti

commenti