Combattere l’insonnia con la giusta alimentazione: i cinque cibi che aiutano a dormire

Anche se gli studiosi non si sono mostrati sempre concordi sull’individuazione di una lista precisa di cibi che favoriscono il sonno, gli esperimenti empirici ci hanno fornito più di qualche indicazione in questo senso. I consigli della nonna, ad esempio, che tramandati di generazione in generazione riservano un’intera categoria ai cibi che sarebbe meglio assumero o evitare di farlo prima di andare a letto. Quali alimenti hanno più probabilità di essere “promotori del sonno” e quali sono conosciuti per essere “ladri di sonno”?

L’insonnia colpisce dieci milioni di italiani tra uomini e donne. Stanchezza, debolezza, difficoltà di concentrazione, nervosismo: qualunque giornata tipo può essere influenzata negativamente da una notte senza sonno, o viceversa. Responsabili possono essere scorrette abitudini alimentari comportamentali. In particolare, per un vero sonno ristoratore andrebbero evitati i cibi pesanti, i superalcolici e le sostanze eccitanti come cioccolato, cacao, the e caffe’ per la presenza di teina e caffeina ed energy drink.

Inoltre, la maggioranza delle persone oggi utilizzano dispositivi elettrici/elettronici intensamente anche la sera prima di andare a dormire. Il risultato è una comprovata difficoltà nell’addormentarsi. I computer, i cellulari e i videogiochi, dunque, vengono accusati di incidere in maniera negativa sulla qualità del sonno.

Sonno e dieta: cinque alimenti che favoriscono il riposo

Allo scopo di darvi qualche consiglio utile, abbiamo stilato un elenco di cibi che, secondo le nonne ma anche per la scienza, hanno il potere di conciliare il riposo. Ecco quali sono:

NOCI

Le noci sono una buona fonte di triptofano, un amminoacido che migliora il sonno e aiuta a produrre serotonina e melatonina, l’ormone “orologio biologico” che imposta i cicli sonno-veglia. Inoltre, i ricercatori dell’Università del Texas hanno scoperto che le noci sono esse stesse fonte di melatonina, che può aiutarti a addormentarti ancora più velocemente.

CILIEGIE

Una manciata di ciliegie o bicchiere del loro succo potrebbe farti addormentare più velocemente, secondo i ricercatori delle Università della Pennsylvania e di Rochester. Le ciliegie, in particolare le ciliegie acide, aumentano naturalmente i livelli di melatonina. Nello studio, i soggetti che hanno bevuto succo di ciliegia hanno riscontrato un miglioramento nei sintomi di insonnia. Quelli che hanno bevuto una bevanda placebo, invece, hanno presentato lo stesso problema di partenza.

LATTUGA

Un’insalata con cena potrebbe accelerare la vostra ora di andare a letto poiché la lattuga contiene il “lactucarium”, che ha proprietà sedative e agisce sul cervello in modo simile all’oppio.

RISO JASMINE

Il riso bianco ha un alto indice glicemico, quindi mangiarlo ridurrà significativamente il tempo necessario per addormentarsi, secondo uno studio australiano. Il riso jasmine, in particolare fa chiudere gli occhi più velocemente. Una ricerca pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition ha scoperto che le persone che mangiavano un pasto che includeva riso jasmine si addormentavano più velocemente di quando mangiavano altri tipi di riso.

TE’ AL FRUTTO DELLA PASSIONE

Uno studio australiano ha scoperto che bere una tazza di tè al frutto della passione un’ora prima di dormire ha aiutato le persone a dormire meglio. I ricercatori ritengono che gli alcaloidi di Harman, sostanze chimiche presenti in alti livelli, agiscono sul tuo sistema nervoso e ti fanno avvertire la stanchezza.

Photo Credits: Facebook

Commenti

commenti