Struccante bifasico, per un demaquillage perfetto in tre ricette fai da te

Struccarsi è il primo e più importante step di una sana skincare routine. Per farlo, e bene, le opzioni in commercio sono tante e spaziano da prodotti economici ma di scarso valore ad alternative tanto valide quanto costose. Anche dal punto di ivsta della formulazione è possibile scegliere tra molte proposte, ma lo struccante bifasico rimane sempre la scelta consigliata. E se fosse fatto in casa? Tanto meglio.

Per poter dire di prendersi veramente cura della pelle del viso e del collo, la pulizia accurata e profonda deve rappresentare la priorità. Gli effetti dei residui di make-up su viso e occhi, infatti, possono provocare effetti estremamente dannosi: dal rischio di infezioni all’agevolare l’insorgere di rughe e segni d’espressione precoci. Tuttavia, le buone intenzioni e la costanza non bastano: occorre munirsi anche di prodotti il più possibile naturali ma al contempo di sicura efficacia. Fare la scelta giusta tra un’opzione economica ma magari non affidabilissima e la sua alternativa raccomandata ma molto costosa non è semplice. Le vie di mezzo esistono e di solito rappresentano la scelta media delle donne che spendono per il demaquillage. Tuttavia, si rischia di accontentarsi quando, vista l’importanza dell’argomento, sarebbe meglio non farlo.

Anche dal punto di vista della formulazione il mercato pullula di proposte: dagli struccanti liquidi classici in flacone alle creme più dense, dall’acqua micellare al latte detergente. Lo struccante bifasico rappresenta un’ottima soluzione di compromesso. Prodotto cosmetico in grado di debellare anche il trucco waterproof, ha un effetto garantito grazie alle due fasi che costituiscono il detergente. La prima è a base di acqua e la seconda è a base di olio. La fase acquosa agisce soprattutto in presenza di trucchi idrosolubili, mentre la fase oleosa si occupa di sconfiggere i pigmenti più resistenti del make-up liposolubile. Ne esistono di molte marche, ma se volessimo provare a farlo in casa? Bastano pochi passaggi e il risultato è garantito.

Struccante bifasico fai da te: le ricette

Anziché comperare prodotti che si trovano nelle profumerie e nei supermercati, è possibile realizzare direttamente a casa propria struccanti totalmente naturali e capaci di detergere il viso e gli occhi con delicatezza, senza alterare il PH della pelle. “Viversano.net” ci suggerisce tre ricette molto valide per la realizzazione del nostro struccante bifasico naturale, economico ed ecocompatibile. Vediamo quali sono:

STRUCCANTE BIFASICO ALLA ROSA (per pelli delicate)

Questo struccante bifasico alla rosa è a base di acqua di rose, un prodotto dall’azione calmante, lenitiva, rinfrescante e utile per prevenire e combattere la formazione di borse e occhiaie sotto gli occhi. L’olio extravergine di oliva, invece, è un ingrediente dall’elevato potere struccante, che aiuta a proteggere la pelle dall’invecchiamento e ricco di vitamine. Un mix di ingredienti adatto a tutti i tipi di pelle, anche alle pelli delicate e permette di struccare efficacemente tutto il viso, evitando rossori e reazioni indesiderate.

Ingredienti:

  • 25 ml di Olio Extravergine di Oliva;
  • 50 ml di Acqua di Rose.

Procedimento:

Con l’aiuto di un piccolo imbuto, unite tutti gli ingredienti versandoli direttamente nel flaconcino in plastica o vetro. Agitate sempre il detergente bifasico prima dell’uso, perchè essendo appunto bifasico, gli ingredienti vanno riemulsionati ogni qual volta si riutilizzi il prodotto.

STRUCCANTE BIFASICO ALLA CAMOMILLA (adatto alle pelli grasse e acneiche)

Questo struccante bifasico è a base di camomilla, dalle spiccate proprietà decongestionanti, emollienti, lenitive, calmanti, protettive, rinfrescanti e antirossore. Il secondo ingrediente è l’olio di jojoba, delicato, leggero, adatto anche alle pelli grasse e acneiche.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaio di Fiori di Camomilla essiccati;
  • 60 ml di Olio di Jojoba;
  • 150 ml di Acqua.

Procedimento:

Iniziate a preparare l’infuso di camomilla portando l’acqua ad ebollizione. Una volta spento il fuoco, mettete in infusione i fiori essiccati per circa 10 minuti. Filtrate il liquido dal colore dorato con l’aiuto di un colino e prelevatene 100 ml. Lasciate raffreddare, quindi trasferite l’infuso di camomilla in una flaconcino. A questo punto, con l’aiuto dell’imbuto aggiungete anche l’olio di jojoba ed il vostro struccante è pronto! Si può conservare in frigorifero fino ad una settimana, ricordatevi di agitarlo bene prima dell’uso.

STRUCCANTE BIFASICO ALLA LAVANDA (efficace per il trucco waterproof)

Questo struccante alla lavanda è molto delicato ma anche estremamente efficace. Infatti permette di rimuovere efficacemente il trucco, anche quello waterproof. L’olio essenziale di lavanda, assieme alla glicerina, idrata e illumina la pelle del viso, mentre l’olio di ricino scioglie perfettamente il trucco.

Ingredienti:

  • 3 cucchiaini di Glicerina Vegetale;
  • 10 gocce di Olio Essenziale di Lavanda;
  • 70 ml di Acqua Demineralizzata;
  • 30 ml di Olio di Ricino.

Procedimento:

Versate 10 gocce di olio essenziale di lavanda nella glicerina e mescolate al fine di disperdere l’olio essenziale. Versate nel flacone il mix di glicerina e olio essenziale, unite anche l’acqua demineralizzata e mescolate. Infine, aggiungete l’olio di ricino per completare lo struccante bifasico.

 

Commenti

commenti