Menù di Natale originale: le ricette sfiziose per le feste

Ancora indecisi per il menù natalizio? Ogni anno il menù natalizio ripropone gli stessi piatti banali. Vuoi uscire dagli schemi? Stupisci i tuoi ospiti con un menù semplice, veloce e soprattutto originale! Non disperate, è facilissimo. Qui vi proponiamo un menù casalinghi di tre portate da preparare per le festività natalizie. Iniziamo!

Antipasto: involtini di melanzane grigliate

Sono involtini leggeri ripieni di con crema di formaggio magro e pomodori, ma se li volete ancora più sfiziosi potete riempirli con mozzarella light e spolverare le melanzane di parmigiano. La preparazione è molto semplice: fate grigliare le melanzane sulla griglia o sulla brace e riempitele di farcitura a vostro piacimento come indicato prima. Se non avete le melanzane non disperate! Le potete sostituire con le zucchine o, se volete un antipasto più corposo, utilizzare la fesa di tacchino.

Primo Piatto: Cannelloni di zucca e formaggio di capra

Per la preparazione di questo primo gustoso hai bisogno di:

1000 grammi zucca
12 sfoglie pasta fresca all’uovo per lasagne
150 grammi formaggio di capra
30 grammi emmental
20 grammi parmigiano
1 decilitro latte intero
1 scalogno
q.b. burro
q.b. salvia
q.b. sale

Inizia tritando lo scalogno e soffriggerlo con metà del burro e qualche foglia di salvia. Cuoci la zucca in forno a 180°C sulla placca foderata con carta oleata, senza condimenti, per mezz’ora. Preleva la polpa con un cucchiaio, passala allo schiacciapatate e mescolala con il latte, l’emmentaler e lo scalogno. Dopodiché, immergi le sfoglie di pasta per pochi istanti in acqua bollente salata; scolale e stendile su alcuni canovacci puliti. Distribuisci il composto di zucca sulle sfoglie in parti uguali e completa con il formaggio di capra a pezzettini.

Arrotola i piccoli cannelloni e sistemali man mano in una pirofila imburrata. Infine, condisci i cannelloni con il resto del burro fuso con un po’ di salvia, cospargi con il parmigiano e passa a gratinare in forno a 190°C per 10 minuti. I vostri cannelloni sono pronti!

Secondo piatto: Arrosto all’arancia

Un secondo piatto che soddisferà i palati di tutti. Il piatto si compone di: arrosto di vitellone accompagnato da una salsa all’arancia. Vediamo gli ingredienti e la preparazione:

Vitellone 1 pezzo di reale 1 kg

Burro 40 g

Olio extravergine d’oliva q.b.

Sedano 2 coste

Vino bianco 100 ml

Carote 200 g

Scorza d’arancia 1

Succo d’arancia 2

Brandy 50 ml

Sale fino q.b.

Brodo di carne 1 l

Cipolle 1

Arancia per guarnire 1

Preparazione:

Iniziate a tagliare a dadini la cipolla, le carote e i gambi di sedano e teneteli da parte. Legate poi il taglio di reale in modo che  mantenga la forma durante la cottura: poggiate la carne su di un tagliere e legate l’arrosto in modo da formare una gabbia. Prendete una pentola abbastanza capiente e versate dell’olio extravergine d’oliva e il burro: non appena saranno caldi ponete la carne e le verdure tagliate e cuocete a fuoco vivace, girando l’arrosto su tutti i lati in modo che il taglio sia ben rosolato.

Sfumate con il vino bianco, salate leggermente e lasciate sfumare. Unite un mestolo di brodo caldo e fate cuocere l’arrosto a fuoco basso per circa un’ora e mezza, con un coperchio sopra. Durante questo tempo aggiungete il restante brodo, un mestolo alla volta, non appena vedete che l’arrosto si sta asciugando. Alla fine della cottura togliete l’arrosto dalla pentola e avvolgetelo nella stagnola, per tenerlo al caldo e fare in modo che il calore si distribuisca bene anche all’interno.

Tenete le verdure e il fondo di cottura da parte. Grattugiate la scorza di un’arancia e spremetene il succo , quindi spremete anche il succo della seconda arancia. Trasferite le verdure in un bicchiere e frullatele con l’aiuto di un frullatore ad immersione. Rimettete il fondo di cottura frullato nella pentola dove avete cucinato l’arrosto e aggiungete la scorza dell’arancia, il succo delle due arance e infine il bicchierino di brandy. Fate bollire per qualche minuto affinchè la salsa all’arancia si restringa e si amalgami per bene.

Ora che la carne e la salsa all’arancia sono pronti dedicatevi alla decorazione del piatto: pelate l’arancia restante con un coltellino e riducetela in spicchi. Tagliate l’arrosto in fette e guarnitele ognuna con un cucchiaio di salsa e uno spicchio di arancia: il vostro arrosto è pronto!

 

Commenti

commenti