Diabete di tipo 2: il superfood che abbassa la glicemia senza medicine

Il diabete di tipo 2 può contare su un superfood che, assunto ogni giorno all’interno di una dieta appropriata, permette di abbassare la glicemia senza ricorrere ad alcun medicinale. La considerazione viene ovviamente dagli esperti del settore, i quali consigliano di seguire poche regole alimentari per prevenire e al tempo stesso curare il diabete di tipo 2. Questa patologia colpisce ogni anno milioni di persone in ogni Paese del mondo. Tutta colpa del pancreas, che non produce quantità sufficienti di insulina ormonale. Tuttavia effettuare alcuni cambi nella dieta o nello stile di vita permettono di fare qualcosa di concreto per la propria salute. Affidarsi a un superfood perfetto per le proprie esigenze potrebbe così portare a risultati sorprendenti. Ma di che si tratta per l’esattezza?

Il superfood che non deve mancare nella dieta del diabetico di tipo 2 sono i fagioli. Questi legumi hanno diversi vantaggi da offrire. Prima di tutto posseggono un indice glicemico basso e proprio per questo causano un aumento dei livelli di zucchero nel sangue più basso e più lenti. Ma non finisce qui. I fagioli sono anche ricchi di fibre e proteine, rappresentando così un’importante fonte di carboidrati. I migliori tipi per il diabete sono i fagioli borlotti, quelli blu scuro o quelli neri. Ricchi di nutrienti e con un carico glicemico piuttosto basso, i fagioli rappresentano un mix a dir poco vincente. Buone anche le lenticchie, altra fonte ideale di carboidrati. La soluzione è data, l’importante è non farsela scappare.

Composizione dei legumi

Com’è noto, i cibi ricchi di nutrienti e a basso carico glicemico sono alimenti perfetti per i diabetici. I fagioli, nello specifico, hanno un basso carico glicemico, proteine, fibre in abbondanza e amidi resistenti (ovvero dei carboidrati che non vengono scomposti nell’intestino tenue). Ciò riduce la quantità di calorie che possono essere assorbite. Inoltre, l’amido resistente viene fermentato dai batteri nel colon. Ma quali sono i reali benefici di una regolare assunzione di questo superfood? Ogni giorno una sola scodella di fagioli o lenticchie riduce il rischio di diabete di tipo 2 e al tempo stesso riesce anche a mantenere la pressione sanguigna più bassa. Infine, aiuta a mantenere regolare il livello di colesterolo nel sangue.

Diabete: 3 cose da sapere

Informarsi sul diabete fa bene a tutti, sia a chi ne soffre sia a chi si trova a convivere con pazienti diabetici. Aiutarsi e aiutare sarà ovviamente più facile. È anche a questo, in fondo, che serve la Giornata Mondiale del Diabete. Prima di tutto bisogna sapere che chi ha la sindrome metabolica è a rischio diabete: questa rappresenta un fattore di rischio importante ed è caratterizzata da soprappeso, livelli glicemici di poco al di sopra della norma e un evidente aumento del cosiddetto colesterolo cattivo. Altro dettaglio da non trascurare: intervenire precocemente evita che il corpo cada nei ‘ricordi’. Appena si nutre qualche sospetto, quindi, è bene recarsi al più presto dal proprio medico per sottoporsi ad analisi specifiche. Infine, una buona pratica da seguire: limitare l’assunzione di alcolici riduce il rischio di diabete. I numeri parlano chiaro: ad ogni aumento calorico del 5% causato da bevande zuccherate il rischio di sviluppare il diabete segnerà un +18%, se invece si preferiscono acqua o the senza zucchero allora si potrà godere di un -25%.

Photo credits Facebook

Commenti

commenti