Dieta autunnale: come perdere 2 chili a settimana

Una dieta autunnale per dimagrire in fretta approfittando delle temperature più fresche. Nulla di più semplice visto che ci sono poche regole da rispettare e le privazioni non risultano così proibitive per il corpo. Alcune regole, infatti, permettono di perdere circa 2 chili a settimana. In questo ovviamente influisce anche il proprio metabolismo e il movimento fisico che si riesce a fare. Alcune regole aiutano a raggiungere il risultato. Prima di tutto la pianificazione: non bisogna lasciare nulla al caso. Esiste un menù da seguire e non è così complesso sforzarsi per rispettarlo. Importanti anche gli ingredienti: meglio optare per frutta e verdure di stagione. Che dire poi dei condimenti: niente sughetti né intingoli, l’unico ammesso è l’olio extravergine d’oliva rigorosamente a crudo oppure un po’ di limone. Qualche parole poi sui ritmi. È importante trovare il tempo per se stessi: se le energie ci sono, anche la bilancia ringrazierà!

Infine, piccoli accorgimenti sullo sport. Si può ricorrere a qualche bella passeggiata, si può decidere di salire con le scale anziché prendere l’ascensore, si può correre prima o dopo il lavoro, ci si può iscrivere in palestra. Insomma, tutto è lecito. Basta muoversi e farlo davvero. Una volta preso l’impegno, che sia portato avanti. Analizzando il menù da seguire emergono due dettagli da conoscere: si parla di circa 1300 calorie al giorno, nulla di troppo ipocalorico quindi. Le bevande consentite sono solamente l’acqua (circa 1,5 litri al giorno) e il the verde, molto drenante. Ma ecco 3 giorni tipo cui ispirarsi per personalizzare la propria dieta autunnale:

  • Giorno 1. Colazione: una tazza di caffè senza zucchero e uno yogurt magro con 100 grammi di mirtilli e quattro mandorle. Spuntino: un cachi. Pranzo: 120 grammi di carne cotta ai ferri e 200 grammi di cavolfiore cotto al vapore, condito con 2 cucchiaini di olio extra vergine d’oliva. 30 grammi di pane integrale. Merenda: una tazza di the verde senza zucchero, una pallina di sorbetto di limone e 100 grammi di mirtilli. Cena: 70 grammi di pasta (meglio se integrale) con verdure grigliate e 200 grammi di insalata di radicchio condita con due cucchiaini di olio extra vergine d’oliva.
  • Giorno 2. Colazione: una tazza di caffè senza zucchero, due fette biscottate con due cucchiaini di marmellata di prugne e una pera. Spuntino: Una tazza di tè verde senza zucchero e una ciotola con 100 grammi di mirtilli e una pallina di sorbetto alla fragola. Pranzo: 120 grammi di petto di pollo ai ferri e 200 grammi di carote al vapore con due cucchiaini di olio extra vergine d’oliva da versare a freddo. 30 grammi di pane integrale. Merenda: uno yogurt magro con dei chicchi di melograno. Cena: 150 grammi di insalata di mare con calamari da condire con due cucchiaini di olio extra vergine d’oliva, seppie, totani e gamberi, 100 grammi di patate cotte al vapore e 2 pomodori.
  • Giorno 3. Colazione: una tazza di caffè senza zucchero, due fette biscottate con due cucchiaini di marmellata di prugne e una pera. Spuntino: uno yogurt magro dei chicchi di melograno. Pranzo: 120 grammi di petto di tacchino ai ferri con 200 grammi di funghi trifolati e un pomodoro da condire con due cucchiaini di olio extra vergine d’oliva da accompagnare con 30 grammi di pane integrale. Merenda: una tazza di the verde senza zucchero e 150 grammi di more e mirtilli. Cena: una frittata costituita da due uova, 200 grammi di lattuga conditi con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e 30 grammi di pane integrale.

Photo credits Facebook

Commenti

commenti