Bomba anti-raffreddore: 3 ricette per guarire dai malanni di stagione

Un rimedio anti-raffreddore per far passare immediatamente i malanni di stagione: chi non l’ha mai desiderato? Eppure la risposta alle proprie preghiere è più semplice di quanto si possa imamginare. La ricetta – anzi, 3 diverse ricette – può essere preparata in casa, per giocare d’anticipo o per rimediare quando ormai è troppo tardi. D’altronde il freddo e la stagione invernale portano una serie di inconvenienti certamente non gravi ma in ogni caso fastidiosi che rispondono al nome di influenza, raffreddore, tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie, dolori muscolari, senso di affaticamento e così via. A venire in soccorso dei più cagionevoli ci sono alcuni infusi molto efficaci. Meglio evitare di prendere medicine, soprattutto quando non è strettamente necessario. I rimedi fai-da-te non hanno controindicazioni ma spesso possono risolvere il problema anche meglio dei farmaci.

Ingredienti:

  • rosa canina
  • salvia
  • echinacea

Bastano tre semplici piante, da usare singolarmente, per guarire dai malanni di stagione e sentirsi subito meno acciacchi addosso. Il procedimento è facilissimo: occorre solamente scaldare dell’acqua (una tazza riempita per i suoi 3/4 può bastare), senza arrivare a bollore. L’ebollizione, infatti, distruggerebbe il contenuto delle vitamine e diminuirebbe notevolmente i benefici. Le quantità sono modeste: 5-6 bacche per la rosa canina, un cucchiaio di foglie per l’echinacea (da acquistare in erboristeria. Volendo si può mischiare a eucalipto, tiglio e menta bianca, un toccasana per la gola), 10 foglie per la salvia (una scorza di limone e un cucchiaino di miele completano la ‘bomba’). Facile capire il motivo di tanta efficacia. La rosa canina è ricchissima di vitamina C e bioflavonoidi, per questo riesce a combattere stati influenzali e dolori alle ossa. Inoltre stimola le difese immunitarie per superare con maggior facilità infezioni, tosse, asma, catarro e raffreddore. L’echinacea possiede proprietà immunostimolanti, antibatteriche e decongestionanti. Ecco perché depura e previene gli stati influenzali. La salvia, infine, combatte febbre e influenza grazie alle sue doti balsamiche, antinfiammatorie ed espottoranti. Una vera manna contro tosse e mal di gola.

Brodo di pollo contro i malanni di stagione

Il brodo di pollo è un vero toccasana contro i malanni di stagione. Si tratta di un vero concentrato di proteine, vitamine e minerali. Le nonne lo consigliavano già diversi decenni fa e facevano bene: il brodo di pollo rafforza il sistema immunitario, riduce le infiammazioni e la produzione di muco, combatte l’influenza e al tempo stesso attenua i sintomi del raffreddore, inoltre grazie al suo vapore ha un effetto decongestionante sulle vie respiratorie e calma la tosse. Per prepararlo occorre mettere in una pentola sufficientemente capiente 1,5 litri di acqua fredda, il pollo, le carote, cipolle, il sedano, l’alloro, il prezzemolo e, se si desidera colorare leggermente il brodo, anche qualche pomodoro. Cominciare la cottura a fiamma viva e, una volta raggiunto un bollore stabile, abbassare il fuoco e far sobbollire per almeno un’altra ora, sistemando di sale a fine cottura secondo il proprio gusto.

Un cubetto di ghiaccio dietro al collo

Il punto feng fu si trova sul collo, all’altezza dell’attaccatura della testa, e viene sfruttato dall’agopuntura per risolvere numerosi disturbi e dolori. La medicina cinese consiglia di mettere un cubetto di ghiaccio proprio in quel punto e di ripetere il trattamento due volte al giorno, mattina e sera a giorni alterni. I benefici dovrebbero arrivare in poco tempo: rilassa o addirittura regala euforia, migliora la qualità del sonno e della digestione, previene raffreddore e influenza, contribuisce a limitare le malattie respiratorie, cardiovascolari e intestinali, infine migliora i problemi della tiroide, l’artrite, l’ipertensione e l’asma.

Photo credits Pinterest

Commenti

commenti