Elena Santarelli: il ritorno in tv è legato anche alla malattia del figlio

Elena Santarelli ha debuttato a Italia Sì ed è tornata in tv accanto a Marco Liorni, Rita Dalla Chiesa e Mauro Coruzzi. La showgirl ha affrontato diversi temi: immigrazioni, tifosi che in trasferta trascendono dallo spirito sportivo e compiono atti vandalici, reati che restano impuniti in Italia ma non all’estero ma anche chiari riferimenti alla sua famiglia e ai problemi che stanno affrontando giorno dopo giorno. Uno spunto per parlare della figlia è stato dato da un discorso sulla noia provata dai più piccoli nonostante abbiano tutto: “Quando mia figlia mi dice che si annoia ripenso a me che con un gessetto e due sassolini mi divertivo con le mie amiche giocando a campana”, ha raccontato. L’aria si è fatta più seriosa con l’arrivo del professor Giovanni Saggio, il quale ha illustrato un tipo di test che punta ad effettuare una diagnosi delle malattie analizzando la voce dei pazienti.

Questo test si è rivelato efficace anche per i bambini. Parlando di pediatria, la Santarelli non ha potuto esimersi dal dire la sua. La showgirl sta affrontando il tumore del figlio Giacomo e, tra alti e bassi, sta condividendo stati d’animo e informazioni sui social. In ospedale non è mancato il supporto di colleghi, amici e ovviamente del marito Bernardo Corradi. “Quando si perde un figlio non si ha la voglia di combattere, ma lei ne ha per proteggere altri ragazzi”, ha affermato parlando con la mamma di una vittima della tragedia della torre dei piloti di Genova. Certamente un lutto terribile che la Santarelli si augura di non dover mai provare sulla sua pelle. Insomma, il ritorno in tv ha evidenziato la nuova sensibilità della bella Elena, capace di parlare col cuore con una maturità e un tatto che solamente determinate avversità possono, loro malgrado, donare.

LEGGI ANCHE: ELENA SANTARELLI TORNA IN TV CON ITALIA SÌ E DICHIARA: “LA GENTE DEVE STARE ZITTA”

Photo credits Intagram

Commenti

commenti