Salmonella dopo una cena con gli amici: ritiro immediato per le uova

 

Dopo una cena al ristorante due donne sono state ricoverate per un’intossicazione alimentare. Analisi più approfondite hanno lasciato poco spazio ai dubbi: il malore è stato causato dalla salmonella contratta proprio nel ristorante. È successo a Terni, dove le autorità sanitarie competenti hanno già cominciato ad analizzare il cibo consumato dalle clienti. È così che è stato scoperta la contaminazione di alcune uova, prontamente ritirare dal mercato. Per la precisione sono stati coinvolti dal provvedimento diversi lotti di uova fresche della ditta Ovo Fucens per rischio microbiologico. L’Aosp Terni ha fatto sapere che “l’infezione da salmonella a breve potrà essere verosimilmente confermata” e ha aggiunto anche che “le pazienti sono sotto trattamento antibiotico, le condizioni cliniche stanno migliorando anche se i sintomi legati alla tossinfezione non sono completamente risolti. Come da procedura è già stata fatta segnalazione del caso alla Azienda sanitaria”.

Proprio l’azienda sanitaria ha fermato i fatti, facendo scattare allarme e tutte le procedure del caso. Chiunque avesse acquistato quelle uova o avessi dei dubbi deve rivolgersi alla Asl di Terni al fine di evitare qualsiasi rischio. La salmonella si trasmette per via orale, attraverso l’assunzione di cibi e bevande contaminate o per contatto di cibi oggetti animali contaminati”. I sintomi più comuni sono nausea, diarrea, vomito e crampi addominali. A volte la malattia guarisce autonomamente ma, soprattutto nei casi più gravi nei pazienti immunodepressi, potrebbe rendersi necessario procedere con una cura antibiotica. Resta preferibile un’immediata diagnosi del medico per evitare pericolose degenerazioni. Peccato per le donne che hanno manifestato i disturbi dopo la cena in compagnia: quello che doveva rappresentare uno svago nonché un’occasione di socializzazione con gli amici si è trasformato in qualcosa di molto meno piacevole, con strascichi destinati a protrarsi ancora per nei giorni successivi.

LEGGI ANCHE: UOVA, NUOVO SCANDALO CONTAMINAZIONE: DOPO IL FIPRONIL C’È IL LASALOCID

Photo credits Facebook

Commenti

commenti