Farmaco brucia-grassi fa scattare l’allarme: è letale per chi lo assume

Un farmaco brucia-grassi ha fatto scattare l’allarme, rimbalzato rapidamente da ogni parte del globo: è letale per chi lo assume, tutto quello che c’è da sapere per non correre rischi.

Mantenersi in forma non è una sfida semplice per nessuno, soprattutto se si ama il cibo e non si ha voglia di praticare alcuna attività sportiva. In quel caso diventa difficile salvaguardare la linea – e di pari passo la propria salute cardiovascolare – così a molte persone viene in mente un’altra idea decisamente meno sana dalle precedenti: ricorrere a prodotti dimagranti e farmaci di varia natura, noncuranti delle conseguenze che possono esserci per il corpo. In quest’ottica, l’allarme che arriva direttamente dalla lontana Australia ha destato non poca preoccupazione.

Le autorità competenti hanno avvisato i consumatori di tutto il mondo in merito ad una particolare sostanza chimica acquistabile on-line e usata proprio per perdere peso, solitamente sotto forma di capsule gialle (basta confrontare l’immagine in alto e quella in fondo all’articolo per avere qualche dettaglio in più sul prodotto e sulla sua confezione). Il prodotto è detto 2,4 dinitrofenolo, abbreviato in Dnp, è contenuto in diversi farmaci, è pubblicizzato come “shredder” (letteralmente ‘tritatutto’) ed ha causato gravi malattie nelle persone che lo hanno assunto. Ancora più grave, ci sono stati dei decessi legati all’assunzione del farmaco.

Raccontare alcuni casi può essere utile ad illustrare la gravità della situazione: nel 2013 un ragazzo inglese di 18 anni morì in seguito all’uso di alcune pillole contenenti il Dnp, reo di avergli provocato un surriscaldamento corporeo. Il giovane era un giocatore di rugby e il suo desiderio di perdere peso in fretta gli è stato letale. D’altronde basta leggere nel dettaglio gli effetti delle capsule per spaventarsi a sufficienza: per permettere il dimagrimento previene l’immagazzinamento di energia come grasso, diffondendola invece come calore. Ciò fa aumentare la temperatura corporea e danneggia di conseguenza le cellule di organi vitali come reni e cervello. Il divieto è assoluto: anche piccole dosi di Dnp potrebbero rivelarsi letali.

Farmaco brucia-grassi fa scattare l'allarme: è letale per chi lo assume

LEGGI ANCHE: ANTINFIAMMATORIO RITIRATO DALLE FARMACIE: COS’È SUCCESSO, QUALI LOTTI

Photo credits Facebook

Commenti

commenti