Cristiano Ronaldo, fisico perfetto con 6 pasti al giorno e un unico dolce concesso

Cristiano Ronaldo vanta un corpo perfetto, merito dell’allenamento quotidiano ma anche di un’alimentazione rigida: i dettagli della sua dieta composta da 6 piccoli pasti al giorno.

Cristiano Ronaldo ha cominciato a far sognare i tifosi italiani da quando ha firmato un contratto milionario con la Juventus. Da quel momento, in Italia come in molte altre parti del mondo non si è parlato d’altro. La carriera è decollata già da diversi anni – e i 5 Palloni d’oro vinti lo dimostrano ampiamente – ma, a 33 anni suonati, la sua forma fisica è ancora quella di un giovane esordiente. Merito di un corpo bello da vedere e altrettanto efficace in campo, costruito attentamente grazie ad allenamenti quotidiani e dieta ferrea.

Per mantenersi in forma Ronaldo segue un’alimentazione strutturata in 6 piccoli pasti, uno ogni 3-4 ore. L’attenzione a ciò che finisce nel suo piatto è massima: la colazione è abbondante e dal forte impatto nutrizionale. Sia a pranzo che a cena pochi carboidrati, infine 3 spuntini veloci ad intervallare i pasti principali. Questi spuntini sono meno leggeri di quelli solitamente scelti dai “comuni mortali” ma attingono comunque ad una lista ristretta di cibi (tutti rigoramente sani e non trattati).

Banditi ovviamente sia gli alcolici che le bevande zuccherate in generale. Approvati invece i cereali, la frutta, la verdura e tutti quei cibi particolarmente ricchi di fibre e proteine. E i dolci? Inutile dire che per loro non c’è posto sulla tavola del bel campione portoghese, con una sola eccezione. Se Cristiano Ronaldo vuole proprio concedersi uno sfizio dolce, allora l’unico alimento ad essere tollerato è un quadratino di cioccolato fondente. Non c’è che dire: i suoi addominali sembrano scolpiti e il corpo non presenta alcuna imperfezione, ma quanta disciplina si nasconde dietro ad un simile risultato!

Cristiano Ronaldo, fisico perfetto: allenamento, dieta

LEGGI ANCHE: CRISTIANO RONALDO SFATA IL MITO DEI 3000 ADDOMINALI AL GIORNO

Photo credits Facebook

Commenti

commenti