Saluta la sorella che sta per morire a 4 anni: la foto commuove tutti

Un bambino di 6 anni saluta per l’ultima volta la sorellina di 4, in procinto di morire a causa di una grave forma di tumore: il padre condivide la foto sui social e commuove tutti.

Adalynn Joy Sooter, per tutti “Addy”, era una bambina di soli 4 anni originaria di Rodgers, in Arkansas (Usa). Purtroppo la piccola è stata molto sfortunata sin dall’inizio della sua breve vita, quando le fu diagnosticata una malattia incurabile. Si trattava del Diffuse-Intrinsic-Pontene-Glioma (DIPG), una forma di tumore al cervello molto aggressivo e destinato a crescere mese dopo mese fino al giorno in cui, purtroppo, il male ne ha causato il decesso. Tuttavia a commuovere tutti, oltre alla triste storia di Addy, è stato un gesto rivolto alla piccola dal fratello maggiore di soli 6 anni e prontamente immortalato dal loro papà.

Quando i medici hanno constatato che la malattia era ormai arrivata al clou e che per la piccola era arrivata la fine delle sofferenze, papà Matt ha permesso al figlio maggiore di restare in ospedale accanto a lui e al letto della baby paziente terminale al fine di poter salutare un’ultima volta la sorellina. Con il cuore pieno di dolore ha immortalato la scena, poi condivisa su Facebook e diventata virale proprio per la sua infinita dolcezza.

Il bambino, capendo che per la sorellina non c’era più nulla da fare, l’ha accarezzata a lungo e l’ha salutata con tutto il suo affetto, ben consapevole del fatto che non avrebbe più potuto farlo. Purtroppo così è stato perché la previsione era esatta: Addy si è spenta 24 ore dopo. Inutile descrivere il dolore della famiglia per la terribile perdita. “Un bambino non dovrebbe dire addio alla sua compagna di giochi, alla sua migliore amica, alla sua sorellina. Non è così che dovrebbe andare, ma questo è il mondo in cui viviamo”, ha dichiarato il papà al Daily Mail.

Saluta la sorella che sta per morire a 4 anni: la foto commuove tutti

LEGGI ANCHE: VEDONO IL FRATELLINO MINORE: CIÒ CHE DICONO COMMUOVE TUTTI

Photo credits Facebook

Commenti

commenti