Crema di carciofi e curry, la ricetta per sfruttare i materiali di scarto

Per realizzare una crema di carciofi tutta da spalmare si possono riciclare le foglie dell’ortaggio, solitamente materiale di scarto rispetto al cuore (più tenero e versatile). In questo modo si potrà ottenere in pochissimo tempo un ingrediente prezioso per tartine, rustici o primi piatti. Gli ingredienti da procurarsi, oltre ovviamente ai carciofi, sono pochi e di uso comune mentre il grado di difficoltà della ricetta è più che facile. Ci sono tuttavia dei tempi da rispettare: 30 minuti circa per la preparazione e 45 per la cottura.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di foglie di carciofi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaino di curry
  • q. b. sale
  • q. b. olio evo

Lavare le foglie dei carciofi in abbondante acqua, scolarle e poi metterle in una pentola piena d’acqua pulita con l’aglio sbucciato e il curry. Portare a bollore e cuocere per circa 45 minuti, aggiustando di sale e controllandone la consistenza. Togliere dal fuoco e passare il composto ottenuto in un passaverdure a fori larghi (non si può utilizzare un frullatore ad immersione perché i filamenti di scarto rovinerebbero la crema).

Raccogliere la purea in una terrina ed eliminare eventuali altri residui. Una volta terminato questo passaggio e aver aggiunto olio a piacimento, la crema di carciofi è pronta a finire sul pane oppure a condire la pasta. Conservata nel frigorifero in appositi contenitori ermetici la crema può essere consumata anche a distanza di 2-3 giorni. Ricca di ferro, vitamine, fibre, sali minerali e antiossidanti, la crema di carciofi è un alimento completo oltre che gustoso.

Crema di carciofi e curry, la ricetta per sfruttare i materiali di scarto

LEGGI ANCHE: DIETA DEL CARCIOFO: UN AIUTO PER PERDERE 2 CHILI IN UNA SETTIMANA

Photo credits Pinterest

Commenti

commenti