Orgasmo cerebrale o Asmr: cos’è e come provare inaspettato piacere

Si chiama orgasmo cerebrale o Asmr e sta catalizzando l’attenzione degli esperti per la sua capacità di provocare un piacere immenso e profondissimo che però esula da quello meramente fisico: ma allora di che si tratta esattamente?

A volte non serve un contatto fisico per arrivare all’orgasmo, ecco perché gli esperti hanno cominciato ad indagare la questione in maniera più approfondita arrivando a coniare il nome di orgasmi cerebrale o Asmr (Autonomous Sensory Meridian Response, ovvero Risposta autonoma del meridiano sensoriale). A generare quelle sensazioni possono essere dei suoni delicati (un fruscio, un ticchettio) o delle soavi situazioni (capelli sfiorati, frasi sussurrare all’orecchio). Il risultato è una sensazione assolutamente reale come un brivido lungo la schiena oppure uno stato di momentaneo torpore. Non è affatto impossibile: l’impulso di piacere nato nel cervello si riversa sul corpo.

La prima a parlare di orgasmo cerebrale è stata la dottoressa americana Jennifer Allen, la quale ha prontamente creato un sito di ricerca (www.asmruniversity.com) per approfondire e diffondere la conoscenza di questa invidiabile sensazione. L’argomento è stato oggetto di un articolo del Time e su YouTube sono stati condivisi molti video e decine di canali specializzati nell’Asmr. Ci sono dei praticanti – i cosiddetti Asmr artist o whisperer – e ciascuno di loro ha un metodo personale per raggiungere l’obiettivo finale. D’altronde bisogna fare i conti con il proprio corpo e non esistono regole universali adatte a tutti. Nei video, di solito, i soggetti si fanno riprendere in primissimo piano, parlano sussurrando e toccano i lati della telecamera per simulare un contatto fisico. Ciò che accade, tuttavia, esula dalle mere pulsioni sessuali (anche se qualcuno finisce col ricadere nei classici video erotici).

Alcuni esempi comprendono persone che arrivano ad un orgasmo cerebrale sfiorando il microfono con i pennelli del trucco – il che genera un suono quasi impercettibile ma a quanto pare molto gratificante – o anche solo disegnando con una matita. È per questo che la scienza ha iniziato ad interessarsi a questo fenomeno. Gli studi di settore si stanno concentrando sugli effetti dell’Asmr su determinate aree del cervello, le quali spiegherebbero l’appellativo di orgasmo cerebrale: le prime ipotesi fanno pensare che l’effetto di rilassamento generato da suoni e situazioni sia generato dal rilascio di dopamina, serotonina e ossitocina, ovvero gli ormoni del piacere. Se dovessero arrivare le conferme si aprirebbero nuove e interessantissime vie per la soddisfazione sessuale del singolo e di riflesso anche per quella della coppia.

Orgasmo cerebrale o Asmr: cos'è e come provare inaspettato piacere

LEGGI ANCHE: POMPOIR, LA TECNICA DEL SESSO TANTRICO PER UN SUPER ORGASMO

Photo credits Facebook

Commenti

commenti