Allarme detersivi: sono più dannosi di sigarette e smog

I detersivi utilizzati per la pulizia della casa fanno male come 20 sigarette e inquinano più dello smog: l’ultimo preoccupante allarme che coinvolge casalinghe e amanti dell’igiene domestico.

Brutte notizie per le casalinghe o per chiunque si occupi quotidianamente delle pulizie. A far scattare l’allarme è stata l’Università di Bergen, in Norvegia, la quale ha voluto analizzare i dati di 6235 volontari in merito alla salute delle vie respiratorie. Il sondaggio, promosso dalla Comunità europea col nome di Cleaning at Home and at Work in Relation to Lung Function Decline and Airway Obstruction, ha seguito i partecipanti per più di 20 anni al fine di valutare un impatto a lungo termine. I ricercatori hanno ammesso che il campanello d’allarme è scattato da un timore latente: i prodotti chimici usati per la pulizia, causando costantemente un piccolo danno alle vie aeree giorno dopo giorno, forse potevano accelerare il declino della funzione polmonare che si verifica con l’età.

D’altronde le particelle contenute nei detergenti irritano la pneuma, causando danni critici alle vie respiratorie. Purtroppo i dati hanno confermato l’ipotesi iniziale: per i polmoni dedicarsi alle pulizie o fumare 20 sigarette al giorno provoca lo stesso danno. Chi non pulisce spesso la casa, al contrario, è soggetto ad un minor declino. Negli uomini non sono stati riscontrati gli stessi danni: la loro reazione all’esposizione a spray e detergenti ha un impatto minore sulla salute. I limiti della ricerca, da prendere con le pinze in attesa di ulteriori accertamenti, è il campione ristretto che comprende poche donne esenti dalle pulizie. Certamente però bisogna tenere gli occhi aperti: esistono modi più ecologici per pulire la casa e orientarsi verso di essi alla lunga potrebbe davvero fare la differenza.

La pericolosità dei detersivi non si ferma alla salute: anche l’ambiente ne soffrirebbe in modo devastante. È stato scoperto, infatti, che circa la metà dei composti organici volatili (VOC) provenivano proprio dai prodotti per la casa, tra cui candeggina, shampoo, profumi e vernici. La diretta conseguenza è l’aumento dei particolati, nota causa di problemi respiratori soprattutto negli abitanti delle grandi città. Non bisogna quindi sorprendersi di fronte all’affermazione della National Oceanic and Atmospheric Administration in Colorado e pubblicata sulla rivista Science: i detersivi sono dannosi come smog e automobili.

Allarme detersivi: sono più dannosi di sigarette e smog

LEGGI ANCHE: 8 TRUCCHI PER PULIRE LA CASA CHE FORSE NON CONOSCI

Photo credits Pinterest

Commenti

commenti