Angelina Jolie colpita dalla paralisi di Bell: cos’è?

Dopo il divorzio con Brad Pitt, lo stress e l’ipertensione l’attrice Angelina Jolie ha dovuto affrontare anche la paralisi di Bell. Ma che cos’è, quali sono le cause e soprattutto come si sconfigge?

Non solo le persone normali vengono colpite de brutte malattie: anche le star di Hollywood devono far fronte a disturbi comuni o meno. Ultima tra tutte Angelina jolie: l’estate 2017 non le ha portato solo la separazione dal marito Brad Pitt ma anche tutta una serie di problemi fisici. L’attrice ha sofferto di stress e di ipertensione, ha cominciato ad avere i capelli bianchi e una menopausa precoce ed è stata colpita da un disturbo poco comune come la paralisi di Bell.

Questo è un tipo di paralisi che comporta la perdita del controllo del nervo facciale che compromette inevitabilmente la facoltà di espressione. Di solito la paralisi è momentanea e migliora in appena pochi giorni fino a recuperare il pieno controllo del viso in 6 mesi al massimo, ma la patologia può anche diventare cronica.

La paralisi di Bell è provocata dai virus dell’herpes simplex, dell’herpes zoster e quello della mononucleosi ma può manifestarsi anche dopo un trauma, un’operazione chirurgica oppure in pazienti che presentano un disturbo del microcircolo (come ad esempio fumatori, diabetici, obesi o ipertesi). I primi sintomi consistono nell’abbassamento della palpebra e dell’angolo della bocca, nella difficoltà a mangiare e bere, a sorridere e a chiudere l’occhio e possono essere scambiati per attacchi ischemici: occorre prestare molta attenzione e rivolgersi subito ad un medico poichè una diagnosi tempestiva permette una guarigione completa. La paralisi di Bell è comunque una patologia benigna e si può facilmente sconfiggere: seguendo l’esempio di Angelina Jolie, l’agopuntura aiuta a guarire completamente e elimina la possibilità di una recidiva della malattia.

Angelina Jolie: "Ho avuto la paralisi di Bell"

Photo Credits Facebook

Commenti

commenti

!-- Composite Start -->
Loading...