Vodka choc: nel cocktail c’era il metanolo, ventiduenne in fin di vita

Una semplice vacanza a Zante, in Grecia, ha rovinato la vita ad una ventiduenne britannica. Tutta colpa di alcuni cocktail economici che contenevano,a sua insaputa, del metanolo.

Una bella vacanza al mare si è trasformata in tragedia per la giovane Hannah, una ventiduenne britannica che si era recata in Spagna per godersi un po’ di sole e di divertimento con gli amici. Una sera, in un locale di Laganas, aveva cominciato a bere qualche cocktail a base di vodka. I costi erano contenuti, quindi perché non lasciarsi andare per una volta? L’uscita si è conclusa dopo 8 cocktail ma i compagni d’avventura di Hannah sono pronti a giurare che la ragazza non era affatto ubriaca. Al contrario, è tornata in camera perfettamente cosciente.

I guai sono cominciati la mattina seguente, al suo risveglio. Hannah avrebbe avvertito un tremendo bruciore agli occhi e avrebbe chiesto ai suoi amici di aprire le tende. Purtroppo però le tende erano già aperte e la stanza era inondata di luce, erano i suoi occhi ad avere qualcosa che non andava. Dopo essere stata visitata dai medici di Zante, la giovane è stata ricoverata a Patrasso, nel Peloponneso. Lì le è stato diagnosticato un avvelenamento da metanolo, che evidentemente era stato messo nella vodka. Agli altri ragazzi è andata bene: se la sono cavata con un grosso spavento.

La vita di Hannah, invece, è stata compromessa per sempre. Oltre ad aver perso la vista, la ragazza ha danneggiato in modo irrevocabile i suoi reni. L’insufficienza renale avrebbe potuto condannarla alle dialisi a vita ma la mamma Christine è volata immediatamente in Grecia per assistere la figlia, ricoverata in terapia intensiva. Le serviva un trapianto e la donatrice è stata proprio su madre, la quale le ha letteralmente salvato la vita. Oggi la giovane è avvilita ma anche profondamente arrabbiata. A tutti i suoi coetanei ha voluto esprimere l’odio per le persone che le hanno fatto tutto questo e ha dato un consiglio da non sottovalutare: “State lontani dll’alcol a basso costo: accertatevi sempre di quel che state bevendo. Spero che l’inferno che sto attraversando possa impedire che altri abbiano il mio stesso destino”.

Vodka choc: nel cocktail c'era il metanolo, ventiduenne in fin di vita

LEGGI ANCHE: È BELLA E LE OFFRE DA BERE. DOPO DUE SETTIMANE LE CHIEDE IL RIMBORSO

Photo credits Facebook / Pinterest

Commenti

commenti