Polline in granuli: le proprietà e i benefici per tutte le età

E’ la nuova “droga” di Barbara D’Urso, la salutista doc per eccellenza nel mondo dello spettacolo: si tratta del polline in granuli, prodotto dell’alveare, come la pappa reale e il propoli, molto ricco di proprietà benefiche e ricostituenti. Si presenta sotto forma di granuli morbidi e malleabili e con un profumo e sapore fiorito, dolce, simile al miele grezzo. Successivamente necessita una lavorazione: i grani hanno due gusci esterni duri, che circondano i contenuti nutritivi morbidi. I migliori produttori di polline rompono delicatamente i grani prima di impachettarli. Il polline poi viene venduto in sacchetti di plastica o contenitori sigillati, che devono essere messi in frigorifero una volta aperti.

Il polline in granuli possiede proteine, aminoacidi, lipidi, vitamine, sali minerali e viene usato dagli atleti per aumentare la resistenza alla fatica e allo sforzo muscolare. Ma quali altre funzioni ha? E’ ottimo come integratore nell’alimentazione e come ricostituente generale, indicato in particolare per bambini, anziani e sportivi. Aiuta l’intestino e la flora intestinale ed inoltre procura, soprattutto negli anziani, un rapido recupero del peso e delle forze, un miglioramento dell’appetito, un aumento del dinamismo e dell’intraprendenza. Inoltre ha un’azione stimolante e antidepressiva con un miglioramento dell’umore ed una forte sensazione di benessere fisico. Ha addirittura effetti positivi sul lavoro intellettuale: è riscontrato un netto miglioramento del rendimento, maggiore reattività e miglior chiarezza d’idee. Anche pelli secche e capelli sfibrati trovano rimedio in cosmetici a base di polline, qualche volta associato ad altre erbe.

La sua assunzione è consigliata al mattino, a digiuno, mentre la quantità varia a secondo del peso corporeo di chi lo prende, per cui fatevi consigliare dall’erborista la dose più appropriata per voi e per i vostri bambini. Solitamente viene sciolto in liquidi (non bollenti) a piacere, o mescolato a latte o yogurt. Qualche controindicazione? Ad oggi non c’è nessun effetto collaterale rilevante, però ogni cucchiaio contiene 45 calorie quindi per non ingrassare è meglio farsene bastare due al giorno.

Foto by Facebook

Commenti

commenti