Si muovono i denti, ecco perché: la scoperta shock

I denti che si muovono sono spesso un probelam comune e un incubo condiviso; che cosa indica però la mobilità dentaria e soprattutto quali sono le principali causa? Se a qualcuno è capitato di vedere alcuni denti che oscillano, con alcuni movimenti che sembranno apparentemente impercettibili, ecco cosa fare. 

I denti che si muovono sono stati da sempre un vostro incubo e soprattutto vi è capitato di sentire nella vostra bocca dei movimenti impercettibili dei vostri denti, che sembrerebbero però preannunciarne la caduta? Il fenomeno viene certamente percepito e preoccupa spesso il mal capitato. Niente paura!

Tutto ciò dipende in realtà da funzionamento del legamento parodontale capace di creare una struttura dinamica che riduce al minimo il rischio di fratture dentali. Ancora peggio è se masticando il bolo alimentare e facendo pressione con la lingua vi accorgerente che alcuni denti si muovono, l’unica soluzione è recarsi dal dentista per comprendere quali potranno essere i provvedimenti da prendere.

Quali potrebbero essere dunque le cause che fanno muovere le radici all’interno dell’osso alveolare? La soluzione potrebbe essere più “semplice” del previsto; da un esame approfondito si potrebbe infatti risalire al problema e notare che i denti che si muovono non presentano più le radici parallelamente tra di loro, ma che hanno iniziato ad avere delle piccole flessioni verso un lato della bocca. Una delle principali causa è una “banale” parodontite, ossia un’infezione che provoca la distruzione dei tessuti di sostegno dei denti provocando una reazione infiammatoria, fenomeno solitamente più presente nell’arcata inferiore. Da non sottovalutare, tra le possibili cause, anche un trauma occlusale che mette a rischio la possibilità di immunizzarsi dai batteri.

Photo Credits Facebook

Commenti

commenti