Pesto di rucola come si prepata: la ricetta vegan e non

Il pesto di rucola è una delle salse verdi più amate. Realizzarlo è semplice e veloce, visto che la ricetta è simile al pesto classico eccezion fatta per l’ingrediente principale: la rucola prende il posto del basilico e conferisce alla salsa una leggera nota amarognola. Buona sia calda che fredda, la salsa può diventare un elemento fondamentale delle cene in compagnia 365 giorni l’anno.

Ingredienti:

  • 100 g di rucola fresca
  • 100 ml di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 g di Parmigiano reggiano
  • 50 g di Pecorino
  • 50 g di pinoli (o noci)
  • q.b. sale
  • q.b. pepe fresco macinato

Versare la rucola, i pinoli i formaggi e gli altri ingredienti in un mixer e tritare il tutto fino ad ottenere un composto cremoso e privo di grumi. Qualora si preferisse una versione vegan, è sufficiente eliminare il formaggio in favore di 50 g noci. Queste devono essere tostate in padella così da diventare ancora più croccanti. Aggiungerne alcune a crudo sul piatto renderanno la ricetta ancora più sfiziosa.

Una volta realizzato, il pesto di rucola si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni oppure surgelare in attesa dell’occasione giusta. Il consiglio però è quello di versare un po’ di olio in cima per facilitarne la conservazione. Un barattolo ermeticamente chiuso preserverà la freschezza della salsa. Oltre che come condimento per la pasta, il pesto di rucola è buono come ripieno per torte salate o rustici. Fredda può essere utilizzata anche come condimento per bruschette o crostini.

Pesto di rucola: una ricetta che dà dipendenza

LEGGI ANCHE: DIETA DEI COLORI: UNA TONALITÀ PER OGNI GIORNO E PERDI 2 CHILI

Photo credits Facebook

Commenti

commenti