Ha un cancro al seno, va dal guru naturopata: muore a 46 anni

Una donna siciliana di 46 anni colpita da cancro alla mammella aveva deciso di farsi curare dal guru della naturopatia: radioestesia, metodo Hamer e fiori di Bach l’hanno portata alla morte.

Si leggono sempre più spesso storie di pazienti oncologici che vengono condotti alla morte da cure alternative e la fine di una donna siciliana di 46 anni ha seguito esattamente lo stesso destino. Spaventata probabilmente dagli effetti della chemioterapia, questa signora colpita da un tumore alla mammella aveva deciso di affidarsi alle cure di un guru naturopata. Inutile ricordare che il naturopata non ha alcuna competenza medica e che non potrebbe prescrivere alcun farmaco, nemmeno naturale. La vicenda è accaduta qualche tempo fa ma è stata raccontata dall’oncologo del Cro di Aviano (Pordenone) Massimiliano Beretta con lo scopo di denunciare un fatto a suo avviso inaccettabile.

Emblematica l’e-mail mandata dalla paziente a Beretta: “Premetto che sono arrivata al Pronto soccorso in condizioni molto critiche perché avevo seguito i consigli di un naturopata che conoscevo da anni”, scriveva. I dettagli sono persino peggiori: “Si è rivelato poi un lupo travestito da agnello, definizione sin troppo generosa per questo personaggio che praticava radioestesia, fiori di Bach, metodo Hamer e poi mi ha ridotta in fin di vita, dolorante, con problemi respiratori, debilitata e sottopeso di 10 chili. Sono precipitata da 42 a meno di 30 in qualche settimana”, ha raccontato.

Come sottolineato dal dott. Beretta, il tempo perso dietro alle cure del guru naturopata è stato fatale per la paziente. Per lei non c’è stato più niente da fare e il suo decesso ha rappresentato una sconfitta sotto tutti i fronti. Sicuramente la medicina tradizionale deve farsi un esame di coscienza visto che i tragici effetti della chemio spaventano chiunque sia costretto a sottoporsi ai primi cicli. Immunoterapia e Car-T possono rappresentare la giusta strada da percorrere, ma purtroppo è necessario trovare un compromesso anche all’interno della medicina tradizionale: per contrastare le metastasi servono radio e chemio ma bisogna cominciare ad arginare sempre di più le terribili conseguenze che ricadono inevitabilmente sul corpo e sulla salute del paziente.

Ha un cancro al seno, va dal guru naturopata: muore a 46 anni

LEGGI ANCHE: TUMORE, BERRINO ELENCA I 3 ALIMENTI ‘AMICI’ DEL CANCRO

Photo credits Facebook / Pinterest

Commenti

commenti