Amianto nei thermos: l’allarme del Ministero coinvolge alcuni modelli

Il Ministero della Salute ha lanciato un allarme verso alcuni thermos per liquidi o alimenti: sono state trovate tracce di amianto (vietato per legge), la lista dei prodotti a rischio.

Scatta l’allarme thermos dopo la segnalazione del Ministero della Salute italiano. Le ragioni ci sono tutte: sono state trovate tracce di amianto. Occhi puntati, quindi, sui prodotti del Rapex (Rapid Alert System for non-food dangerous products) visto che qualsiasi supermercato o negozio di casalinghi conta un vasto assortimento di thermos sia per liquidi che per alimenti.

Il Ministero della Salute ha diffuso informazioni specifiche sui prodotti che si sono dimostrati pericolosi: modello Thermos Marca Kitchen Club Porta Pranzo capienza 0,35 litri articolo 2170297, codice a barre 8-029121702978, proveniente dalla Cina e disponibile in varie colorazioni e misure. I pezzi sono venduti in scatole di cartone. Ad importarli è la ditta Galileo Spa con sede in Strada Galli, 27 – 00010 fraz. Villa Adriana Tivoli (Rm) mentre a venderli al dettaglio ci pensa la Società La Satur s.r.l. in Corso Martiri della Libertà n.9 Brescia (Bs).

In Italia è vietata la commercializzazione e l’importazione di prodotti che contengono amianto anche solo come componenti interni. Questa sostanza, come tutti sanno, è molto dannosa in quanto cancerogena. I consumatori che abbiano acquistato dei thermos che rispondono ai dettagli sopra-elencati sono invitati, perciò, a seguire alcuni consigli pratici:

  • maneggiare il prodotto con cura evitando accuratamente di romperlo;
  • riportare il prodotto presso il punto vendita dove è stato effettuato l’acquisto;
  • in caso di rottura accidentale metterlo in un sacchetto chiuso senza manipolare e avvisare la competente azienda municipalizzata di zona per un corretto smaltimento.

Amianto nei thermos: l'allarme del Ministero coinvolge alcuni modelli

LEGGI ANCHE: PATATINE, CAFFÈ E BISCOTTI CANCEROGENI: QUALI SONO E COME SALVARSI

Photo credits Pinterest

Commenti

commenti