Addio a Giorgio Tremante, portavoce dei no-vax

Giorgio Tremante si è spento a 76 anni dopo una vita passata a combattere le vaccinazioni obbligatorie: la sua lotta, la morte dei figli dopo l’antipolio, la sentenza contro il Ministero della Salute.

Giorgio Tremante ha passato la vita ad occuparsi della battaglia che più gli stava a cuore: quella contro le vaccinazioni obbligatorie. Tutto era partito da alcuni tragici episodi che avevano caratterizzato la sua vita: due dei suoi quattro figli sono morti a causa di possibili effetti collaterali dei vaccini, ovvero delle malattie respiratorie riconducibili a questa triste motivazione. Il terzo figlio, inoltre, è costretto a utilizzare un respiratore automatico per la stessa esatta ragione. Solamente il quarto figlio non ha riportato alcuna conseguenza dopo i vaccini.

La sua vicenda personale l’aveva spinto a condurre una vera e propria battaglia contro il sistema. Ecco perché Tremante, fino alla fine, è stato considerato il paladino dei no vax. Tra convegni, conferenze, interviste ed interventi pubblici di varia natura, le sue idee sono state trasmesse su più fronti. D’altronde il tema è più caldo e controverso che mai e il suo ruolo si era rivelato cruciale all’interno della complessa partita. Tremante è stato un punto di riferimento importante e certamente l’eredità lasciata non è destinata a scomparire con la sua morte, avvenuta a 76 anni.

Il dibattito vax – non vax proseguirà e la testimonianza di Tremante, in primis, darà nuovi stimoli in un senso o nell’altro. Per il mese di dicembre 2017, infatti, è attesa la sentenza della Cassazione che vede opposti Tremante e il Ministero della Salute. Oggetto del contendere, ovviamente, i presunti danni da vaccinazione riportati dalla sua famiglia. Quest’ultimo grado legislativo metterà un punto alla singola vicenda ma, com’è facilmente ipotizzabile, ci sarà sempre qualcuno pronto a schierarsi a favore o contro la sentenza nonché a ritenerla giusta oppure complottistica. Insomma, l’addio al celebre no-vax non mette un punto ad una questione che non smette di essere nell’occhio del ciclone.

Addio a Giorgio Tremante, portavoce dei no-vax

LEGGI ANCHE: VACCINI PRIMA DI ANDARE A SCUOLA: IL VADEMECUM PER METTERSI IN REGOLA

Photo credits Facebook

Commenti

commenti