Lorella Boccia: “Siamo belle perché siamo così: noi stesse” [Esclusiva]

Lorella Boccia, è proprio il caso di dirlo, è giovane, bella, brava e ballerina. Lanciata dal talent Amici nel 2013, è tornata al cospetto di Maria De Filippi nel 2017 come professionista. Nel mezzo tante esperienze nella danza e nello spettacolo (Colorado, Attenti a quei due e Ciao Darwin 7, solo per citarne alcuni). Di recente Lorella potrà aggiungere anche Playboy alla lista dei suoi lavori: il celebre magazine ha immortalato le sue curve mozzafiato in un servizio particolarmente sexy. Fare una chiacchierata con lei si preannuncia divertente e interessante, così VelvetBody non ha perso l’occasione.

Il fisico è parte integrante del tuo lavoro, quanto ti alleni e cosa fai per tenerti in forma?
Mi alleno ogni volta che posso; se riesco tutti i giorni perché mi fa stare bene e mi sento viva. La domenica – lavoro permettendo – è il mio giorno sacro. Non faccio nulla in particolare… È il mio lavoro a tenermi in forma fisicamente e mentalmente.

Segui una dieta oppure ti fai guidare dal buonsenso? A tavola che consigli puoi darci?
Non ho mai seguito una dieta specifica. Sono solo molto attenta all’alimentazione senza privarmi troppo. Il mio consiglio? Mangiare sano, cercando di non abusare.

Che tu sia ammirata dagli altri è ovvio, ma che rapporto hai con il tuo corpo?
Intanto grazie davvero per il complimento. Tutti noi vorremo cambiare una parte del nostro corpo. Sicuramente grazie al mio lavoro ho capito quanto sia importante raggiungere la propria consapevolezza ed accettarsi senza necessariamente dover cambiare. Siamo belle perché siamo così: noi stesse.

La danza è una disciplina rigorosa: come ti ha forgiato negli anni fisicamente e mentalmente?
La danza è una delle arti più eleganti e raffinate che conosca, ma come tutti sappiamo è anche una disciplina molto rigida che esige il rispetto delle regole. Come mi ha sempre insegnato il mio caro maestro Arnaldo Angelini, la danza non è solo una sequenza di passi ma uno stile di vita. Il duro lavoro degli anni mi ha resa forte dandomi la possibilità di crescere umanamente e ballettisticamente.

Posare per Playboy è un traguardo importante: com’è stata quest’esperienza?
Playboy è stata un’esperienza nuova per me. Inizialmente ero molto imbarazzata non essendo abituata a scatti di un certo tipo. Diciamo che una mezza birra mi ha aiutata (ride). Scherzi a parte, sono soddisfatta e contenta del risultato perché è stato un modo per far risaltare la bellezza femminile rispettando i canoni di eleganza e raffinatezza a cui tengo molto.

Prossimi progetti: dove ti vedremo?
Diversi sono i progetti a cui sto lavorando. Proprio in questo periodo sono in attesa di far parte di un programma tv per Rai1, ma ho anche altre iniziative a cui sto decidendo se partecipare oppure no. Intanto continuo a ballare e studiare.

Lorella Boccia: "Siamo belle perché siamo così: noi stesse" [ESCLUSIVA]

Photo credits ufficio stampa Lorella Boccia

Commenti

commenti