Allarme tintura per capelli: più di 6 l’anno provocano il cancro

Una ricerca ha lanciato un grave allarme in merito alle tinture per capelli: farne più di 6 l’anno aumenterebbe il rischio di contrarre il tumore. Tutto quello che c’è da sapere.

È da anni che gli scienziati indagano sull’esistenza di un ipotetico legame tra tinture per capelli e tumore. Le sostanze chimiche in esse contenute possono diventare nocive per la salute? Su questo argomento è intervenuto sul Daily Mail il senologo Kefah Mokbel del Princess Grace Hospital di Londra, sganciando una vera e propria bomba. A suo avviso le donne che si colorano troppo spesso i capelli hanno il 14 per cento di possibilità in più di ammalarsi. Ovviamente esistono dei dati a supporto di questa preoccupante tesi: una ricerca ha coinvolto 4000 donne bianche e afroamericane, di cui circa la metà sane e l’altra metà con carcinoma mammario.

Il dottore ha fissato a 6 il limite di tinture annue che lasciano al riparo da ogni problema. Il suo consiglio, quindi, è quello di limitare il più possibile il numero di colorazioni. In tal modo si evita che il cancro mammario possa diventare più preoccupante di quando già non sia. Un’altra soluzione può essere quella di utilizzare prodotti naturali quali l’henné o il rabarbaro. Ovviamente lo screening mammario dopo i 40 anni aiuta nella prevenzione e nelle diagnosi precoci. Sebbene 6 tinture non siano poche, va detto che in caso di capelli bianchi la naturale crescita dei capelli metterebbe in seria difficoltà le donne che vogliono apparire sempre in ordine. Per loro, nella migliore delle ipotesi, si rende necessaria una tintura ogni 3-4 settimane per un totale di 15-20 l’anno.

Non meno grave, il fatto che oltre al cancro al seno sia necessario considerare anche il legame tra tintura per capelli e leucemie, linfomi non-Hodgkin e tumore alla vescica. Secondo uno studio condotto dall’Università del Sud California le donne che si colorano spesso i capelli corrono un rischio superiore alla media di contrarre il cancro alla vescica. Infine, attenzione alle possibili reazioni allergiche causate da molte tinture permanenti. A causarle il più delle volte è la para-fenilendiammina, responsabile di prurito, bruciore e così via. Meglio leggere bene le etichette e acquistare solamente i prodotti che evitano sostanze cancerogene ed allergeni.

Allarme tintura per capelli: più di 6 l’anno provocano il cancro

LEGGI ANCHE: RISCHIA LA CECITÀ PER UNA TINTA: ERA ALLERGICA AD UN COMPONENTE

Photo credits Facebook

Commenti

commenti