Bicarbonato per sbiancare i denti: benefici e controindicazioni

Tra i metodi fai da te per sbiancare i denti non ci si può dimenticare del bicarbonato: tutti i benefici e le controindicazioni da considerare.

Denti più bianchi con meno spesa

Volendo spendere cifre considerevoli per la bellezza dei denti i trattamenti da prendere in considerazione non mancano di certo. Se invece si desidera risparmiare, vale la pena optare per alcuni rimedi fai-da-te efficaci e al tempo stesso economici. Il primo a rientrare a pieno titolo in questa categoria è il bicarbonato, da considerare un ottimo abrasivo per rimuovere in modo efficace le macchie sui denti causate da the, caffè, sigarette e così via. Ma come usarlo? Le ricette non mancano e sono decisamente alla portata di tutti.

Come usare il bicarbonato per sbiancare i denti

Facile da reperire in qualsiasi supermercato, il bicarbonato si presta a vari tipi di impacco volti a rimuovere macchie e imperfezioni varie dallo smalto dentale. Non a caso è uno dei principali ingredienti di dentifrici e altri prodotti sbiancanti. Per passare alla fase operativa occorre munirsi di una ciotola di vetro, qualche cucchiaino di bicarbonato e il succo di un limone. Dopo aver mischiato i 3 ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo, applicare quest’ultimo direttamente sui denti aiutandosi con un cotton fioc oppure con il dito. Tenere in posa per qualche minuto e poi sciacquare con acqua tiepida (per qualsiasi dubbio basta seguire il link in basso), ripetendo il trattamento ogni 5-7 giorni. In alternativa si può usare il bicarbonato diluito come un normale dentifricio, applicandolo sullo spazzolino e procedendo al normale lavaggio per 2-3 minuti.

Controidicazioni

Il trattamento ai denti con il bicarbonato di sodio è sicuro e privo di effetti collaterali pericolosi, tuttavia occorre puntare l’attenzione su alcuni dettagli che sarebbe meglio non ignorare. Prima di tutto il bicarbonato dev’essere ben diluito, altrimenti si rischia di imbattersi in ustioni superficiali della mucosa orale. Attenzione anche ad un’eventuale diminuzione del pH orale dovuta ad un utilizzo eccessivo del prodotto: si potrebbe spianare la strada a carie e danni alla flora batterica della bocca. In caso di gengive sanguinanti o sensibilità dentale meglio rivolgersi al proprio dentista prima di usare il bicarbonato poiché tali situazioni potrebbero subire un peggioramento.

Bicarbonato per sbiancare i denti: benefici e controindicazioni

GUARDA ANCHE: COME RENDERE I DENTI PIÙ BIANCHI CON IL BICARBONATO [VIDEO]

Photo credits Facebook

Commenti

commenti