Shampoo per la cura della dermatite seborroica: i benefici

La dermatite seborroica è spesso un problema che affligge diverse donne di ogni età; oltre al fastidio e al prurito, spesso può portare anche imbarazzanti squamature del cuoio capelluto: ecco come risolvere il problema con un semplice shampoo indicato per la cura della cute

La dematite seborroica cos’è

La dermatite seborroica è un problema fastidioso che affligge numerose donne di ogni età. Si presenta come una semplice forfora del cuoio capelluto anche se le squame della cute sono più spesse della semplice forfora; il fastidio e il prurito può causare non pochi problemi e soprattutto esteticamente può risultare molto imbarazzante. La dermatite seborroica è dovuta molto spesso ad alcune condizioni particolari di stress, all’uso di shampoo troppo aggressivo o a particolari periodi in cui si è più sensibili.

Come combattere la dermatite seborroica

La soluzione più difficile da atturare per questa problematica è, qualora sia lo stress indicato come la causa, cercare di mantenere uno stile di vita sano e rilassato, adottare una sana alimentazione, alternando regolarmente il momento dormi – veglia durante la giornata. Una delle soluzioni però più semplice da attuare per ovviare a questo fastidioso problema è utilizzare prodotti specifici, a partire dallo shampoo che può essere il perfetto sebo regolatore.

I benefici dello shampoo contro la dermatite seborroica

Vista la delicatezza del problema, prediligete shampoo o oli a base di elementi naturali, senza agenti chimici e parabeni. Pensate anche alla pelle del viso, non utilizzate detergenti aggressivi ed evitate di esporre la cute ai raggi solari nelle ore più calde della giornata. L’olio di jojoba è un ottimo alleato per la cura di questo problema, ed è un rimedio naturale contro tutti i funghi e i batteri della pelle; applicate qualche goccia sulla cute prima di andare a letto e vedrete che le fastidiose squamette scompariranno, così come non avrete più alcun fastidioso prurito.

Maschere-per-capelli-secchi

Photo Credits: Facebook

Commenti

commenti