Torta alle carote con gli scarti della centrifuga: ricetta vegan

Le centrifughe, oltre ad essere diventate “di moda”, fanno bene al corpo e alla linea. A seconda della stagione si possono scegliere gli ingredienti più adatti, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Una verdura che si adatta ad ogni accostamento e reperibile 365 giorni, per esempio, è la carota. Eppure gli scarti che si possono notare nella centrifuga sono davvero tanti: perché non utilizzarli per un dolce semplice e vegano?

Ingredienti:

  • 200 g di farina di grano saraceno
  • 200 g di “scarti” della centrifuga di carota
  • 350 g di purea di mela oppure 3 banane mature
  • 15 g di lievito per dolci
  • 5 cucchiai di sciroppo d’acero
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1 pizzico sale
  • 1 bustina di vanillina
  • q.b. di olio di cocco

Setacciare la farina e il lievito, metterli in una scodella abbastanza grande e aggiungere la cannella, la vanillina e un pizzico di sale. Se si è optato per le banane, schiacciarle fino ad ottenere una crema e poi unirla agli altri ingredienti. Se invece è stata preferita la purea di mela, essa può essere messa direttamente nell’impasto.

Aggiungere la polpa di carote e lo sciroppo d’acero, mescolare fino a quando tutti gli ingredienti si saranno amalgamati alla perfezione. Ungere la tortiera con l’olio di cocco (può essere comodo aiutarsi con uno strappo di carta da cucina assorbente) e poi versare l’impasto. Cuocere nel forno preriscaldato a 180 grado per 30-35 minuti: attenzione perché in base al forno potrebbero essere necessari alcuni minuti in più o in meno. A cottura ultimata sfornare la torta e lasciarla raffreddare per qualche minuto prima di servirla o mangiarla.

Torta alle carote con gli scarti della centrifuga: ricetta vegan

LEGGI ANCHE: DIETA DELLA CAROTA: 8 KG IN 14 GIORNI E ABBRONZATURA ASSICURATA

Photo credits Pinterest

Commenti

commenti