Primo cuore in silicone da stampante 3D: il futuro dei trapianti

È in silicone ed è stato creato grazie ad una stampante 3D: il futuro dei trapianti di cuore parte da questo esperimento (riuscito) e potrebbe regalare nuove prospettive alle persone affette da insufficienza cardiaca.

Attendere l’arrivo di un trapianto di cuore che potrebbe dare una nuova prospettiva alla propria vita e donare nuovamente un domani “in salute” non è certamente un momento da prendere sotto gamba. Non è nemmeno un periodo sereno, visto che il paziente è diviso tra speranze e paure. Nel mondo sono circa 26 milioni le persone che soffrono di insufficienza cardiaca (dati ETH Zürich) e i donatori non riescono a soddisfare tutte le richieste. È proprio la ricerca di una soluzione realizzabile che la scienza ha deciso di tentare una strada super-innovativa e super proiettata verso il futuro.

Ma di che si tratta esattamente e fino a che punto di sono spinti gli esperti? I ricercatori del Politecnico federale di Zurigo, tra cui il dottorando Nicholas Cors e il professor Wendelin Stark, hanno creato un cuore artificiale stampato in 3D e costruito interamente in silicone. Si tratta in assoluto del primo progetto che va in questa direzione e l’intenzione, secondo quando dichiarato da Cors, era quello di raggiungere la “verosimiglianza”. Ma non solo. Il dottorando ha affermato che “l’intenzione non era quella di presentare un cuore già pronto per l’impianto bensì pensare a una nuova direzione per svilupparne uno artificiale. In altre parole, gli esperti avevano bisogno di constatare che quella ipotizzata su carta fosse una strada percorribile.

L’esperimento è andato bene e rappresenta un punto di partenza per lo sviluppo di cuori artificiali più sicuri e bio-compatibili. Ovviamente la prospettiva di un cuore stampato in 3D pronto ad essere inserito nei protocolli medici ufficiali è ancora lontana, ma apre uno spiraglio importante nel futuro dei trapianti. Attualmente le soluzioni offerte ai pazienti in attesa di un cuore sono svantaggiose e complicate: tempistiche lunghe ed incerte, nonché complicazioni alle parti meccaniche. Stampante 3D e cuore in silicone potranno accorrere a supporto nel giro di qualche anno?

Primo cuore in silicone da stampante 3D: il futuro dei trapianti

Photo credits Facebook

Commenti

commenti