Come preparare una dieta sana su misura: info pratiche

Preparare una dieta sana su misura non è complicato: se i chili da perdere sono pochi e la salute non pone veti particolari, basta farsi un esame di coscienza e provare a superare i propri punti deboli.

Dimagrire qualche chilo è un obiettivo che accumuna la maggior parte delle persone: quanti possono dirsi soddisfatti al 100 per cento del proprio corpo? In caso di patologie o se i chili da perdere sono tanti, la scelta più saggia è senza dubbio quella di rivolgersi ad un dietologo o ad un nutrizionista: un esperto saprà indirizzare ciascun paziente verso la dieta più adatta al proprio corpo. Se invece si è perfettamente sani e i chili da perdere sono pochi, si può optare per una sorta di dieta fai-da-te specifica per il proprio corpo. Nulla di drastico ovviamente: in cuor proprio ognuno conosce i propri “vizi alimentari” e le cattive abitudini da correggere per rimettersi in forma in modo sano.

Il primo passo è proprio quello di farsi un esame di coscienza e cercare la risposta ad alcune domande pratiche che fanno parte della propria quotidianità:

  • Si pratica sport?
  • Questo sport può essere considerato “sufficiente”?
  • Si pratica sport con regolarità?
  • Si segue un’alimentazione bilanciata e sana?
  • Qual è il proprio stile di vita: sedentario o attivo?
  • Si assumono calorie in eccesso rispetto allo stile di vita?
  • Quali sono gli alimenti poco sani da eliminare (o almeno limitare)?
  • Le calorie sono ben distribuite nel corso della giornata?
  • Si beve abbastanza acqua ogni giorno?

Le risposte a queste domande la dicono già lunga su quale potrà essere la propria dieta su misura. Bisogna considerare che per perdere un chilo occorre bruciare circa 7000 calorie: ciò significa che giorno dopo giorno bisogna ““rosicchiare” qualcosa immagazzinando meno calorie di quante se ne assumono. La propria alimentazione dev’essere quindi tarata sullo stile di vita e sull’attività fisica che si svolge, senza contare l’importanza di una profonda idratazione (da garantire al corpo sia con l’acqua che con cibi che la contengono, quali frutta e verdura) per limitare la ritenzione idrica ed eliminare le tossine.

Come preparare una dieta sana su misura: info pratiche

Lotta grande anche alla sedentarietà (bisogna forzarsi un pochino o nessuno sforzo risulterà sufficiente. Anche una lunga passeggiata a passo svelto oppure una corsa possono rivelarsi utili: bruciano calorie e modellano il corpo) e al junk food: è utile comporre una tabella nella quale inserire lo sport e abbozzare un vero e proprio schema alimentare. I pasti devono essere 5, affinché si mangi poco e spesso. La colazione e il pranzo possono essere un po’ più “carichi” visto che bisogna avere le giuste energie per affrontare la giornata, mentre la cena deve rappresentare il pasto più frugale. Ecco un esempio per poter partire alla grande con la propria dieta sana su misura:

  • Colazione: the o caffè, 4-5 fette biscottate (meglio se integrali) con la marmellata, una spremuta o un frutto
  • Spuntino: uno yogurt magro oppure un frutto
  • Pranzo: pasta con sugo semplice riso con verdure, bresaola o una fettina di carne magra, una fetta di pane integrale
  • Merenda: frutta secca oppure un frutto
  • Cena: pesce magro in bianco, insalata condita con poco olio, verdure bollite oppure crude.

LEGGI ANCHE: PERCHÉ SI INGRASSA? 4 NEMICI DA CONOSCERE E COMBATTERE

Photo credits Facebook

Commenti

commenti