I giapponesi non fanno sesso, ecco la strana motivazione

San Valentino è appena trascorso tra baci e “acrobazie varie” sotto le lenzuola. Ma l’amore non viene vissuto allo stesso modo da tutti. C’è chi preferisce non fare sesso. Questo è quello che accade alle coppie giapponesi. Un sondaggio ha rilevato che circa la metà degli individui sposati non fa sesso ed inoltre il 40 per cento dei nipponici di età compresa tra i 18 e i 34 anni è ancora vergine. 

In un sondaggio condotto da un’associazione del Giappone che si occupa di pianificazione familiare, è emerso che una buona parte del popolo giapponese fa sempre meno sesso. Le interviste sono state svolte alla fine del 2016 su ben oltre 1.200 individui (su campione composto da un totale di tremila persone di età compresa tra i 16 e i 49 anni) di cui 655 soggetti di sesso maschile e femminile sposati. Il risultato è stato davvero deprimente: metà delle coppie non fanno sesso da più di 30 giorni e non hanno alcuna intenzione di farlo nell’avvenire.

Più precisamente il 47,2 percento degli individui uniti in matrimonio hanno dichiarato, senza nessun rimpianto o rimorso, che la loro unione è priva di attività sessuale. Per di più la tendenza di non farlo è in crescita. Ma come mai il Giappone è pervaso da questa repulsione agli istinti sessuali? Una delle problematiche più rilevanti è la mancanza di tempo. Di fatto, le coppie più interessate a questo triste fenomeno sono quelle che vanno dai 45 ai 50 anni, le quali dichiarano di non avere spazio ed energia a sufficienza da dedicare al sesso. Gli impegni lavorativi e familiari assorbono l’intera giornata.

Inoltre oltre il 40 per cento dei giapponesi di età compresa tra i 18 e i 34 anni è ancora vergine e il tasso di fertilità è in media di 1,4 bambini per donna. Alla luce di ciò, la popolazione del Giappone entro il 2060 si ridurrà bruscamente passando da 127 a 86 milioni di abitanti.

i-giapponesi-non-fanno-sesso

Photo Credits Facebook

 

Commenti

commenti