Orgasmo femminile, 12 modi diversi per arrivarci. Li conoscete tutti?

Un sito internet innovativo e un team di ricercatori collaborano per indagare a fondo la sessualità femminile. Su Omgyes 12 modi di raggiungere l’orgasmo non sono certo un problema.

Il piacere sessuale parte da una profonda conoscenza del proprio corpo, a maggior ragione se si tratta di quello femminile. L’organo di riproduzione delle donne è assai complesso e trarre il massimo piacere potrebbe apparire più difficile del previsto se non si conoscono a fondo le proprie zone erogene e soprattutto il modo in cui il proprio partner può stimolarle. Essere disinibite potrebbe non bastare, per questo un team di ricercatori ha deciso di collaborare con un sito internet a pagamento per oltrepassare i confini che erano stati tracciati finora.

Si tratta di Omgyes, il sito web attraverso il quale farsi una cultura in merito ad autoerotismo, vagina e clitoride. A crearlo una donna lesbica, Lydia Daniller, e un uomo eterosessuale, Rob Perkins. Amici di vecchia data, i due hanno pensato che sarebbe stato utile creare un vocabolario specifico per poter parlare di ‘orgasmi rosa’. Il contributo per così dire scientifico, invece, è stato fornito dall’Istituto Kinsey e dai ricercatori dell’Indiana University. Sono state intervistate più di 2000 donne statunitensi di età compresa tra i 18 e i 95 anni, ricorrendo a video chat che le facessero sentire più libere possibile. Il tema, ovviamente, era uno solo: il loro godimento.

Orgasmo femminile, 12 modi diversi per arrivarci. Li conoscete tutti?

Il risultato è stato quello di individuare le 12 tappe del piacere, con l’utilizzo di termini creati dalle intervistate e per questo impossibili da tradurre. Qualche esempio? L’edging (dall’inglese edge, che significa bordo) è un tocco-non-tocco che provoca un grosso orgasmo. L’hinting (hint = accenno) è un tocco più fuggevole che sembra soffermarsi quasi per caso per provocare piacere. Con l’orbiting (orbit = orbitare) si definiscono invece tutti i modi in cui si può ruotare intorno al clitoride, mentre il layering (layer = strato) è il piacere che arriva dall’accarezzare la pelle circostante la vagina.

Per ognuna di queste 12 tecniche ci sono video, tutorial e persino consigli su cosa fare e a quale velocità procedere. Insomma, anche la persona più inesperta può ampliare le proprie conoscenze e abbattere qualche tabù. L’idea a quanto pare è piaciuta molto: in un mese e mezzo 17mila utenti hanno interagito con Omgyes a pagamento. Per lo più si tratta di donne di ogni età. Non mancano nemmeno gli uomini, sebbene la fascia degli under 30 sia piuttosto trascurabile. Che pecchino di presunzione e ritengano di saperne già abbastanza?

Photo credits Facebook

Commenti

commenti