Come le star

Al Bano: dieta post infarto con una piccola eccezione

Al Bano: dieta post infarto con una piccola eccezione

Al Bano si sta riprendendo dalla malattia che l’ha colpito al cuore ma per tornare ancora più in forma dovrà seguire una dieta ferrea. Sapete però su quale divieto non ha voluto sentire ragioni?

I fan di Al Bano hanno avuto modo di tirare un sospiro di sollievo dopo la paura per i due infarti e la conseguente operazione che hanno messo a rischio la vita del loro beniamino. La star di Cellino si è ripreso in fretta ed è prontamente apparso in tv, anche se in realtà c’è stato un piccolo ‘inganno’ (LEGGI ANCHE: AL BANO TORNA IN TELEVISIONE: TUTTE LE INFO). I messaggi di auguri e dediche ricche di affetto sono arrivate da colleghi, familiari, amici e ovviamente ammiratori, facendo immenso piacere al diretto interessato e aiutandolo a reagire subito.

In una delle tante interviste rilasciate in questo periodo ha ripercorso i momenti salienti dei due infarti che l’hanno colpito e ha ammesso di aver avuto paura soprattutto per i suoi figli: a loro non vorrebbe mai dare notizie negative visto che desidera preservarli da dolori e delusioni. Dopo aver ringraziato il Signore per come sono andate le cose, la fase successiva consisterà in una convalescenza attenta e ‘diligente’. “Ora sto alla grande, mi sento più giovane di prima. L’unico neo è che mi hanno messo a stecchetto: no pasta, no pane, no carne, no dolci. Due bicchieri di vino rosso sono riuscito a spuntarli. A Natale brinderò alla vita”, ha detto.

Al Bano: dieta post infarto con una piccola eccezione

In effetti il periodo che segue un infarto deve essere privo di peccati di gola: il corpo deve riprendersi da un vero e proprio terremoto, per questo avrebbe bisogno di serenità, riposo e ovviamente della dieta più equilibrata. Quella di Al Bano non farà eccezione, anche se il cantante non ha mai nascosto di amare la buona tavola e i prodotti naturali che provengono dalle sue terre. Esistono tuttavia dei fattori di rischio che vanno allontanati attraverso una serie di buone pratiche. Prima di tutto bisogna garantire all’organismo il giusto apporto di carboidrati, proteine e grassi. L’infartuato deve mantenere un peso forma corretto e praticare regolare attività fisica. Al fritto deve preferire altri metodi di cottura, soprattutto al vapore o ai ferri. Banditi anche burro, olio e alcolici. L’unico sgarro di Al Bano, quindi, sarà proprio questo: nessuno tocchi il suo amato vino rosso!

Photo credits Facebook

Commenti

commenti

Un sito ad hoc per chi ambisce all’equilibrio tra mente, corpo e… Pancia piatta!

Perché la bellezza va ricercata dentro e, perché no, mostrata anche fuori!

Copyright © 2016 MetUp srl

To Top