Piante di Natale: con quali decorare la casa e quali regalare?

Il Natale è caratterizzato da regali e decorazioni per la casa, tra cui rientrano a pieno titolo le piante. Ma quali sono più adatte all’uno o all’altro? Qualche idea che certamente tornerà utile.

Ormai bisogna cominciare a pensare alle prossime festività natalizie: in meno che non si dica ci si ritroverà con la casa piena di coccarde, addobbi, festoni e l’immancabile albero di Natale. Ma il classico pino non è l’unico ‘arbusto’ a caratterizzare le feste. Al contrario, la lista delle opzioni tra cui scegliere per decorare la propria casa oppure come idea regalo per parenti e amici dal pollice verde è piuttosto lunga. La prima che viene in mente è senza dubbio la stella di Natale. Se ne regalano tantissime, eppure non tutti sono capaci di prendersene cura (LEGGI ANCHE: STELLA DI NATALE: IN PIAZZA PER LA RICERCA, MA COME FARLA RIFIORIRE?).

Lo stesso discorso vale per l’anthurium. Trattandosi di una pianta tropicale, la temperatura che preferisce è tra i 15 e i 25 gradi. In casa bisogna cercare un angolo luminoso ma dove non arrivi troppa luce diretta né spifferi d’aria, mentre le annaffiature devono essere abbondanti. Tre trucchetti per farla crescere in salute? Posizionare dell’argilla espansa alla base del vaso, spolverare le foglie di tanto in tanto, staccare le foglie secche così da evitare la potatura.

Piante di Natale: con quali decorare la casa e quali regalare?

Elleboro, la ‘rosa del Natale’

Esistono poi piante meno popolari ma non per questo meno affascinanti. Un buon esempio è rappresentato dall’elleboro, ovvero ‘la rosa di Natale’. Il nome è dovuto al periodo della sua fioritura (che va da dicembre a febbraio), mentre le accortezze da seguire sono poche. Il terriccio deve essere sempre umido, mentre l’esposizione ideale finite le feste è una sola: la base all’ombra e la parte area esposta al sole.

Chi ha il pollice meno verde può puntare invece sul cactus di Natale: questa pianta grassa ha dei bellissimi fiori fucsia che sbocciano proprio a dicembre. Per curarla basterà posizionarla dentro casa d’inverno – ma lontano dai termosifoni – e sul balcone in estate – seppur all’ombra. Qualche idea, infine, per le decorazioni vere e proprie. Sono irrinunciabili sia il pungitopo (con le sue bacche rosse e le foglie verdissime) che l’agrifoglio (dalle foglie screziate di bianco e le bacche rosse). Infine, una menzione a parte per il biancospino. Considerato un segno di buon augurio è di speranza, quelle foglioline bianche sembrano dei piccoli fiocchi di neve e creano un’atmosfera calda ma al tempo stesso sofisticata.

Piante di Natale: con quali decorare la casa e quali regalare?

Il pungitopo protagonista della ghirlanda di Natale

Photo credits Pinterest

Commenti

commenti