Terremoto del 30 ottobre: riattivato il numero per donare. Tutte le info

La scossa del 30 ottobre 2016 ha lasciato migliaia di italiani senza casa. La Protezione Civile è subito corsa ai ripari e ha riattivato il numero per mandare l’sms solidale e donare.

La scossa di magnitudo 6,5 del 30 ottobre 2016 fortunatamente non ha provocato le stesse vittime del terremoto di Amatrice, eppure il numero degli sfollati ha superato il tetto dei 100mila (LEGGI ANCHE: TERREMOTO IN UMBRIA, 114 SCOSSE DI NOTTE. A ROMA CHIESE INAGIBILI E SCUOLE CHIUSE). Le promesse di un pronto intervento da parte del Governo non si sono fatte attendere, ma ovviamente il dilemma resta sempre lo stesso: il danaro a disposizione sarà sufficiente per dare un alloggio dignitoso a queste persone, per fornire loro cibo e assistenza e, infine, per ricostruire e mettere in sicurezza gli edifici? Si parla di miliardi di euro e il problema ovviamente non riguarda solamente Norcia, Preci e l’Umbria.

L’Italia intera, da Nord a Sud, deve mobilitarsi. Non a caso la Protezione Civile ha deciso di riattivare il numero verde 45550 per mandare l’sms solidale, ovvero il messaggio per donare 2 euro alla causa. Per Amatrice erano state messe a disposizione cifre importanti e la speranza è che anche in questa occasione la macchina della solidarietà si avvii in modo rapido ed efficace. Lo Stato ovviamente deve vigilare sul corretto uso del danaro e dare a sua volta il contributo più importante, eppure ogni singola goccia nel l’oceano potrebbe fare la differenza.

Terremoto del 30 ottobre: riattivato il numero per donare. Tutte le info

I tg hanno mandato delle immagini cui purtroppo non si vorrebbe assistere: case crollate, macerie in cui scavare, persone che piangono per aver perso tutto e perché non sanno come rimettere in piedi la propria vita… L’empatia che si prova è tanta e l’orgoglio nazionale finisce col prevalere. A questi sentimenti – senza dubbio sinceri – deve corrispondere anche un’azione: donare. C’è tanto da fare, ma purtroppo i fondi non sono mai sufficienti. Il 45550 permette di devolvere 2 euro da cellulare o da rete fissa. Un accordo firmato con le compagnie telefoniche assicura che ogni centesimo verrà destinato alle regioni colpite dal sisma, come precisato dalla Protezione Civile attraverso il sito internet ufficiale.

Photo credits Facebook / Twitter

Commenti

commenti