Eleonora Brigliadori vs Nadia Toffa: a Le Iene insulta la chemio e i dottori

Da diversi anni Eleonora Brigliadori diffonde le sue idee da seguace di Hamer, ex medico radiato dall’albo (LEGGI ANCHE: MUORE KARINA HUFF PER UN CANCRO, ELEONORA BRIGLIADORI ATTACCA MEDICINA E CHEMIO). Mentre va contro dottori e chemioterapia, Nadia Toffa prova – con scarsi risultati – a farla ragionare…

Eleonora Brigliadori ha espresso in maniera netta il proprio parere su chemioterapia e dottori: la prima uccide le persone, i secondi ci guadagnano. Se viene diagnosticato un tumore, secondo lei non bisogna farsi curare con i metodi tradizionali: basta risolvere i conflitti che hanno generato il male, far pace con se stessi e al massimo applicare una pomata naturale contro le emorroidi. La sua pagina Facebook è piena di post e commenti nei quali ci si divide tra i due schieramenti: in molti la sostengono e la ringraziano, altri però la accusano di illudere le persone.

La puntata de Le Iene del 2 ottobre 2016 ha dedicato un lungo servizio alla questione. Nadia Toffa, con l’aiuto di una ragazza malata di tumore che si è offerta come volontaria per registrare le sue teorie, ha raccolto le sue scioccanti teorie. Al telefono con quella che credeva essere una malata in cerca di consigli ‘alternativi’, la Brigliadori ha affermato: “Il tumore al seno è il più facile da guarire, tra i tumori. Basta arrivare attraverso la percezione dell’elemento del sentimento a perdonare la causa, così si scioglie questo tumore, si sblocca”.

E se si tratta di un tumore maligno? “Il maligno, alla luce di quello che ha detto Hamer, vuol dire che sei già in soluzione! […] I medici lo chiamano maligno, in realtà maligno è il loro occhio che guarda la natura rifiutandone l’intelligenza”. Non manca poi il racconto dell’esperienza personale vissuta dalla Brigliadori qualche anno fa(sull’esistenza della quale, tuttavia, non esistono prove materiali): Io stessa ho avuto un tumore al seno: ho usato una pomata alla fitolacca, credimi ci sono persone che dopo 6 mesi mi hanno chiamata e mi hanno detto ‘Sai che sono guarita grazie a quella telefonata?'”.

Eleonora Brigliadori vs Nadia Toffa: a Le Iene insulta la chemio e i dottori

La ‘complice’ di Nadia Toffa finge di non aver ancora iniziato la chemio per mancanza di fiducia e la reazione della Brigliadori non potrebbe essere più entusiasta: “Ma allora sei nella condizione ideale, non ne hai proprio bisogno!”, conclude. Molte donne tendono a credere alle parole della showgirl, ma come mai? La Toffa lo ha chiesto ad un gruppo di donne guarite dal tumore grazie alla chemio e le loro risposte hanno mostrato i demoni contro cui ogni malato deve lottare: la paura, la voglia di credere in un metodo semplice come una pomata, la disperazione di una persona che vede tutto nero non appena riceve la terribile diagnosi… Insomma, può capitare un momento di difficoltà durante il quale si tende a credere alla ‘fantascienza’ più che alla scienza. Ciò che non deve capitare è la diffusione di disinformazione e teorie prove di basi scientifiche. Il fattore tempo è fondamentale in questo ambito, non bisogna buttarlo (LEGGI ANCHE: MARINA RIPA DI MEANA HA IL CANCRO: “SÌ ALLA CHEMIO, NO A STREGONI E ZOZZONI”).

Photo credits Facebook

Commenti

commenti